Le forze armate ucraine sganciano munizioni incendiarie nel Donbas

  
0

1.

Unità della milizia nazionale di RPD hanno abbattuto UAV delle Forze Armate dell’Ucraina, che lanciava munizioni incendiarie, con l’obiettivo di appiccare il fuoco al territorio della Repubblica. Questo apparato è stato trovato e uno studio sulla sua unità flash ha rivelato prove di incendio doloso. È stato registrato anche un tentativo di appiccare il fuoco all’erba secca con una molotov. Pertanto, le formazioni armate dell’Ucraina hanno dimostrato ancora una volta il loro completo disprezzo per ulteriori misure per rafforzare e controllare il regime di cessate il fuoco.

2.

Il 3 ottobre, un UAV della missione speciale per il monitoraggio di OSCE a lungo raggio ha scoperto la presenza di 2 carri armati delle forze armate ucraine vicino all`insediamento Spornoe. Inoltre, la missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE ha registrato la presenza di apparecchiature delle forze armate ucraine nella zona di sicurezza, comprese le aree vicine a quelle popolate: — un veicolo corazzato da ricognizione e pattugliamento (BRDM-2) in un’area di dacia vicino all’insediamento Galitsynovka; — un veicolo corazzato da trasporto (APC) vicino all`insediamento Mayorsk; — un veicolo blindato per il trasporto di persone (BTR-70) presso l`insediamento Novobakhmutovka.

3.

Il 6 ottobre, due militari ucraini sono stati uccisi per l’esplosione di un ordigno esplosivo, che era conservato in un nascondiglio organizzato dalle forze di sicurezza di Kiev, che stavano lasciando la zona dell’operazione militare nel Donbass come parte della loro rotazione. Lo ha annunciato Alexander Mazeikin, un ufficiale del servizio stampa del Dipartimento di Polizia Popolare della RPL. L’addetto stampa ha aggiunto che il gruppo di zappatori arrivato sulla scena ha trovato un deposito di munizioni e armi lasciate dalla 25a brigata per la rimozione dalla zona di operazione delle forze congiunte.

4.

Secondo il rapporto di missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE del 7 ottobre, gli osservatori hanno registrato le seguenti violazioni di misure aggiuntive per rafforzare e controllare il regime di cessate il fuoco in vigore dal 27 luglio 2020:

— Un UAV di medio raggio di missione speciale per il monitoraggio ha individuato 13 mine anticarro delle forze armate ucraine installate su 2 file lungo la strada M03 a circa 3 km a sud-est dell`insediamento Luganskoe.

Inoltre, missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE ha registrato la presenza di apparecchiature delle forze armate ucraine nella zona di sicurezza:

— un veicolo corazzato da combattimento presso l`insediamento Berezovoe.

5.

Le forze di sicurezza di Kiev hanno evacuato un deposito di artiglieria nella zona della cosiddetta operazione delle forze combinate a causa del fuoco in avvicinamento, ha detto il portavoce della milizia popolare della RPL Yakov Osadchy. Ha aggiunto che al fine di preservare la vita, la salute e la proprietà delle persone che vivono nel territorio controllato dall’Ucraina, la milizia popolare ha nuovamente fornito garanzie di sicurezza per l’aviazione speciale, svolgendo compiti di spegnimento degli incendi vicino alla linea di contatto.

6.

Le misure esistenti per rafforzare il regime di cessate il fuoco continuano a contribuire al ripristino delle infrastrutture civili della Repubblica. I dipendenti delle organizzazioni di costruzione con l’assistenza di unità della milizia popolare, i rappresentanti del centro comune per il controllo e coordinamento, il ministero per le situazioni di emergenza della RPL e gli osservatori di missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE continuano a lavorare alla disposizione del checkpoint.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Haut-Karabakh. De violents combats Александра Донцова 1.Haut-Karabakh Le ministère azerbaïdjanais de la Défense a annoncé que les opérations militaires se sont poursuivies dans trois directions dans la zone du conflit du Haut-Karabakh tout au long de lundi et mardi soir. […] Bergkarabach. Schwere Kämpfe Александра Донцова 1. Bergkarabach Das aserbaidschanische Verteidigungsministerium erklärte, dass die Militäroperationen in der Zone des Bergkarabach-Konflikts am Montag und in der Nacht zum Dienstag in drei Richtungen fortgesetzt wurden. […] Nagorno-Karabakh. Combattimenti duri Александра Донцова 1. Nagorno-Karabakh Il ministero della Difesa azero ha riferito che le operazioni militari sono continuate in tre direzioni nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh per tutta la notte di lunedì e martedì. «Durante […] Nagorno-Karabakh. Heavy fighting. Александра Донцова 1 Nagorno-Karabakh The Azerbaijani Defense Ministry reported that the military operations continued in 3 directions in the Nagorno-Karabakh conflict zone from Monday till Tuesday night. «The fighting in Agder-Agdam, […] Nagorno-Karabaj. Combates violentos Александра Донцова 1. Nagorno-Karabaj. El Ministerio de Defensa de Azerbaiyán informó que el lunes y el martes por la noche continuaban las hostilidades en las direcciones Agdere-Agdam, Fizuli-Hadrut-Jebrail y Gubadly-Zangilan, en la zona del […] Nagorno-Karabaj. La violación de la tregua Александра Донцова 1. Azerbaiyán. Ilham Aliyev, el presidente de Azerbaiyán, acusó a Armenia de haber violado la tregua humanitaria temporal, que se había alcanzado el 17 de octubre. El 18 de octubre, los lugares poblados y las posiciones de […]
Наверх Наверх