Le forze armate ucraine sganciano munizioni incendiarie nel Donbas

  
0

1.

Unità della milizia nazionale di RPD hanno abbattuto UAV delle Forze Armate dell’Ucraina, che lanciava munizioni incendiarie, con l’obiettivo di appiccare il fuoco al territorio della Repubblica. Questo apparato è stato trovato e uno studio sulla sua unità flash ha rivelato prove di incendio doloso. È stato registrato anche un tentativo di appiccare il fuoco all’erba secca con una molotov. Pertanto, le formazioni armate dell’Ucraina hanno dimostrato ancora una volta il loro completo disprezzo per ulteriori misure per rafforzare e controllare il regime di cessate il fuoco.

2.

Il 3 ottobre, un UAV della missione speciale per il monitoraggio di OSCE a lungo raggio ha scoperto la presenza di 2 carri armati delle forze armate ucraine vicino all`insediamento Spornoe. Inoltre, la missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE ha registrato la presenza di apparecchiature delle forze armate ucraine nella zona di sicurezza, comprese le aree vicine a quelle popolate: — un veicolo corazzato da ricognizione e pattugliamento (BRDM-2) in un’area di dacia vicino all’insediamento Galitsynovka; — un veicolo corazzato da trasporto (APC) vicino all`insediamento Mayorsk; — un veicolo blindato per il trasporto di persone (BTR-70) presso l`insediamento Novobakhmutovka.

3.

Il 6 ottobre, due militari ucraini sono stati uccisi per l’esplosione di un ordigno esplosivo, che era conservato in un nascondiglio organizzato dalle forze di sicurezza di Kiev, che stavano lasciando la zona dell’operazione militare nel Donbass come parte della loro rotazione. Lo ha annunciato Alexander Mazeikin, un ufficiale del servizio stampa del Dipartimento di Polizia Popolare della RPL. L’addetto stampa ha aggiunto che il gruppo di zappatori arrivato sulla scena ha trovato un deposito di munizioni e armi lasciate dalla 25a brigata per la rimozione dalla zona di operazione delle forze congiunte.

4.

Secondo il rapporto di missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE del 7 ottobre, gli osservatori hanno registrato le seguenti violazioni di misure aggiuntive per rafforzare e controllare il regime di cessate il fuoco in vigore dal 27 luglio 2020:

— Un UAV di medio raggio di missione speciale per il monitoraggio ha individuato 13 mine anticarro delle forze armate ucraine installate su 2 file lungo la strada M03 a circa 3 km a sud-est dell`insediamento Luganskoe.

Inoltre, missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE ha registrato la presenza di apparecchiature delle forze armate ucraine nella zona di sicurezza:

— un veicolo corazzato da combattimento presso l`insediamento Berezovoe.

5.

Le forze di sicurezza di Kiev hanno evacuato un deposito di artiglieria nella zona della cosiddetta operazione delle forze combinate a causa del fuoco in avvicinamento, ha detto il portavoce della milizia popolare della RPL Yakov Osadchy. Ha aggiunto che al fine di preservare la vita, la salute e la proprietà delle persone che vivono nel territorio controllato dall’Ucraina, la milizia popolare ha nuovamente fornito garanzie di sicurezza per l’aviazione speciale, svolgendo compiti di spegnimento degli incendi vicino alla linea di contatto.

6.

Le misure esistenti per rafforzare il regime di cessate il fuoco continuano a contribuire al ripristino delle infrastrutture civili della Repubblica. I dipendenti delle organizzazioni di costruzione con l’assistenza di unità della milizia popolare, i rappresentanti del centro comune per il controllo e coordinamento, il ministero per le situazioni di emergenza della RPL e gli osservatori di missione speciale per il monitoraggio dell’OSCE continuano a lavorare alla disposizione del checkpoint.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

главное за суткиитоги дняновости
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Terrorists in Syria are planning provocations Александра Донцова 1 Syria The Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria reported that the terrorists of the ’Hayat Tahrir Al-Sham’ group are planning to fake a chemical attack in Idlib, and accuse the Syrian […] Los rebeldes tienen intenciones de realizar las provocaciones en Siria Александра Донцова 1.Siria. El Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir Al-Sham”, (la agrupación terrorista que está prohibida en la Federación de Rusia), tenían intenciones de […] Боевики в Сирии планируют провокации || Итоги дня 16.06.2021 Влад Николаев В российском Центре по примирению враждующих сторон в Сирии сообщили, что боевики запрещенной в РФ террористической группировки «Хайят Тахрир Аш-Шам» планируют инсценировать химическую атаку в Идлибе и обвинить […] Обстановка на линии фронта за сутки: версии сторон Александра Донцова Донецкая Народная Республика Минувшие сутки прошли без обстрелов на линии соприкосновения между ДНР и Украиной. Об этом сегодня сообщили в Управлении Народной милиции Республики. «За прошедшие сутки нарушений режима […] Israel deployed the ’’Iron Dome’’ air defense systems across the country Александра Донцова 1 Syria The official representative of the Russian Foreign Ministry, Maria Zakharova, stated that a jihadist hotbed has formed in the north-east of Syria, next to a local American military base, from which the radicals are […] Israel desplegó los sistemas de defensa aérea llamados “Cúpula de Hierro” en todo el país Александра Донцова 1.Siria Maria Zakharova, la portavoz del Ministerio de Asuntos Exteriores de Rusia, declaró que se había formado un semillero yihadista en el noreste de Siria junto al contingente militar americano, del cual los radicales […]
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: