Mobilitazione non pianificata in Ucraina

  
0

All’una dell’8 marzo 2019 iniziò la tregua «di primavera». Tuttavia, a differenza dei precedenti casi in cui la parte ucraina ha cercato di mantenere l’apparenza di un cessate il fuoco almeno per qualche tempo, questa tregua è stata violata dalle Forze armate dell’Ucraina 15 minuti dopo l’inizio. E nel corso immediatamente andarono armi pesanti. In totale per i tre giorni della «tregua di primavera» dal lato dell’Università Federale del Volga, più di 180 munizioni, incluse mine di vari calibri, furono sparate sul territorio della repubblica, e questo non include le armi leggere. Le violazioni più eclatanti della tregua sono state prese di mira da un sistema missilistico anticarro nella stazione di pompaggio di Vasilyevsky, così come l’uccisione del nostro militare con il fuoco da cecchino.

Il militare del RPD NM dice che la situazione in prima linea alla vigilia delle elezioni presidenziali in Ucraina si sta riscaldando. Letteralmente due settimane fa, nel pomeriggio, le mitragliatrici venivano ascoltate occasionalmente in prima linea, ma ora bombardando con mitragliatrici di grosso calibro, lanciagranate e mortai vanno giorno e notte.

Rappresentanti del RPD nel Centro comune per il controllo e il coordinamento del regime di cessate il fuoco e dipendenti della società di servizi pubblici «Acque di Donbass» sono stati oggetto di un attacco da parte dell’Aviazione militare di Ucraina sotto Yasinovataya. Lo ha annunciato il capo dell’ufficio di rappresentanza del RPD nel Centro comune per il controllo e il coordinamento del regime di cessate il fuoco, Ruslan Yakubov. «Durante i lavori di riparazione presso la stazione di pompaggio di Vasilyevsky ho sollevato l’oleodotto Sud Donbass sotto un lanciagranate delle forze armate dell’Ucraina, il gruppo operativo dell’ufficio di rappresentanza RPD nel Centro e il team di riparazione del Acque di Donbass», ha detto Yakubov. Ha aggiunto che le forze armate ucraine hanno aperto il fuoco, nonostante il regime di cessate il fuoco concordato dalle parti, così come le garanzie di sicurezza ricevute in precedenza dalla parte ucraina nel JCCC nella zona.

Nell’ambito del periodo invernale di addestramento presso la discarica della Milizia Popolare del RPL, continua l’addestramento pratico nell’addestramento al combattimento. I soldati stanno costantemente migliorando il livello di possesso dei veicoli da combattimento e delle loro armi regolari. Durante il corso, i combattenti del dipartimento della difesa padroneggiano le abilità di guidare veicoli da combattimento in condizioni di terreno difficili, nonché su un percorso a ostacoli con elementi come un fossato anticarro, un ponte di binari e barriere anti-esplosione.

Il gruppo di ricognizione e sabotaggio dell’esercito ucraino, tentando di entrare nel territorio del RPL, ha perso tre soldati durante un’esplosione in un campo minato. Lo ha annunciato il rappresentante ufficiale della Milizia popolare del RPL, tenente colonnello Andrei Marochko. Il gruppo di sabotaggio e ricognizione nell’ammontare di 10 persone ha tentato di penetrare il territorio della Repubblica nella zona dello stabilimento Zhelobok, ma è stato notato dai militari del NM del RPL. Durante il tentativo di passaggio, il nemico è entrato nel campo minato e ha subito perdite di tre persone. «I corpi di due (funzionari della sicurezza di Kiev) sono stati rapidamente evacuati dai sabotatori, il corpo di un altro è stato abbandonato durante il volo. Al momento, il nemico sta tentando di evacuarlo sotto la copertura di mortai e fuoco da cecchino, «- ha detto il rappresentante del dipartimento della difesa della RPL.

Il Ministero della Difesa dell’Ucraina ha deciso di organizzare una «settimana di mobilitazione» non programmata per dotare il personale delle brigate della linea di contatto nel Donbass. Su questo, riferendosi ai dati di intelligence, ha detto il capo del servizio stampa dell’ufficio Milizia popolare, Daniel Bezsonov. «Nel periodo che va dall’11 marzo al 15 marzo, c’è un appello per i campi di addestramento per il personale della riserva della seconda fase, che durerà fino al 10 aprile», ha detto Bezsonov.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Proteste in Syrien gegen türkische Präsenz Александра Донцова 1. Syrien Syrische Medien berichteten, dass in mehreren Provinzen Syriens Proteste gegen die türkische Militärpräsenz im Land stattgefunden hätten. Einwohner der Provinz Idlib versammelten sich an den Beobachtungsposten der […] Proteste in Siria contro la presenza turca Александра Донцова 1. Siria I media siriani hanno riferito che le proteste contro la presenza militare turca nel paese si sono svolte in diverse province della Siria. I residenti della provincia di Idlib si sono riuniti presso i posti di […] Las protestas en Siria contra la presencia turca Александра Донцова 1.Siria Los medios sirios informaron que en varias provincias de Siria, incluso, Idlib, Hama y Alepo se habían realizado las protestas contra la presencia militar turca en el país. Varias decenas de personas participaron en […] Protests in Syria against the Turkish presence Александра Донцова 1 Syria The Syrian mass media reported about protests in several Syrian provinces against the Turkish military presence in Syria. The residents of the Idlib province gathered at the observation posts of the Turkish army with […] Libye. Fayez el-Sarraj démissionne Александра Донцова 1 Libye Le chef du gouvernement d’accord national libyen Fayez el-Sarraj a annoncé sa décision de démissionner. Il a l’intention de transférer ses pouvoirs aux nouveaux organes exécutifs unifiés, qui n’ont […] Libyen. Fayiz as-Sarradsch tritt ab Александра Донцова 1. Libyen Der Chef der Regierung der Nationalen Übereinkunft von Libyen, Fayiz as-Sarradsch, gab die Entscheidung zum Rücktritt bekannt. Sarraj beabsichtigt, seine Befugnisse auf die neue einheitliche Exekutive zu übertragen, […]
Наверх Наверх