Pacificatori russi in Karabakh

  
0

1. Nagorno-Karabakh

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha riferito che le forze di pace russe si sono spostate nell’area dove avrebbero svolto compiti per controllare il cessate il fuoco e le operazioni militari nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh. «Le colonne militari dovranno percorrere più di 250 km e dispiegare un contingente di mantenimento della pace con il dispiegamento di posti di osservazione russi lungo la linea di contatto in Nagorno-Karabakh e lungo il corridoio di Lachin», dice il messaggio. In precedenza, il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha riferito che più di 400 pacificatori russi di 15 diverse brigate di mantenimento della pace sono arrivati ​​nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh, che sono stati consegnati da 20 aerei da trasporto militare Il-76.

2. Nagorno-Karabakh

Il capo della direzione principale delle operazioni dello Stato maggiore delle forze armate della Federazione Russa Sergei Rudskoy ha affermato che Armenia e Azerbaigian hanno cessato le ostilità nella zona del conflitto del Nagorno-Karabakh, le divisioni delle forze armate dei due paesi sono state fermate nelle loro posizioni. «Al momento, le ostilità sono state fermate da entrambe le parti. L’Armenia è stata fermata ai confini occupati», ha detto Rudskoy in un briefing. Ha anche detto che «un contingente di mantenimento della pace della Federazione Russa viene portato nel territorio del Nagorno-Karabakh e nel corridoio di Lachin per controllare l’attuazione degli accordi sul cessate il fuoco e le operazioni militari». Rudskoy ha anche sottolineato che le forze di pace russe «hanno preso il controllo del corridoio Lachin e del tratto della strada Lachin — la fattoria statale Lysogorsky con la creazione di posti di osservazione temporanei».

3.Armenia

Il primo ministro armeno Nikol Pashinyan, durante una trasmissione in diretta sulla sua pagina Facebook, ha affermato che l’Armenia è stata costretta a firmare un accordo per porre fine alla guerra in Nagorno-Karabakh al fine di evitare un collasso militare. «Se le ostilità fossero continuate, c’era un’altissima probabilità che Stepanakert, Martuni, Askeran sarebbero caduti. Successivamente, migliaia dei nostri soldati avrebbero potuto essere circondati, cioè ci sarebbe stato un collasso. Siamo stati costretti a firmare questo accordo», ha detto Pashinyan. Ha aggiunto che questa decisione è stata presa dopo le raccomandazioni dello Stato maggiore e della leadership della repubblica del Nagorno-Karabakh non riconosciuta.

4. Turchia

Il presidente turco Tayyip Erdogan ha rilasciato mercoledì una dichiarazione secondo cui Ankara e Mosca hanno firmato un protocollo sulla creazione di un centro congiunto turco-russo per monitorare il cessate il fuoco in Nagorno-Karabakh. «Questa mattina è stato firmato un memorandum d’intesa su un centro congiunto turco-russo per il controllo e il monitoraggio del cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh», ha detto Erdogan. Ha anche espresso la speranza che «una pace giusta sarà assicurata in Siria, proprio come nella questione del Nagorno-Karabakh». «La Turchia è pronta per una più stretta cooperazione con la Russia sul futuro della Siria», ha aggiunto il presidente turco. Secondo Erdogan, la Turchia «insieme alla Russia prenderà il suo posto tra le forze di pace in Karabakh». Ha anche detto che Ankara «coopererà più strettamente» con Baku.

All’inizio del 10 novembre, l’addetto stampa del presidente russo Dmitry Peskov ha detto ai giornalisti che la creazione di un centro di monitoraggio in Nagorno-Karabakh sul territorio dell’Azerbaigian non è stata esplicitata nella dichiarazione congiunta dei leader di Azerbaigian, Armenia e Russia sul cessate il fuoco e le sue condizioni, ma «è oggetto di un accordo separato». Secondo l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa, non è prevista la presenza dei pacificatori turchi in Nagorno-Karabakh.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: