Trump è stato accusato di interferire nelle elezioni britanniche

  
0

Il leader dell’opposizione britannica Jeremy Corbin ha dichiarato che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sta cercando di influenzare l’esito delle elezioni parlamentari anticipate nel Regno Unito il 12 dicembre per eleggere il suo amico, leader conservatore e il primo ministro Boris Johnson, riferisce Interfax. Ha anche accusato Trump di voler garantire l’accesso delle corporazioni statunitensi al servizio sanitario nazionale del Regno Unito e ha sottolineato che ai laburisti non sarebbe permesso farlo se vincessero le elezioni. In precedenza, Trump in onda sulla stazione radio londinese LBC ha affermato che, secondo la sua opinione, Johnson è «il vero ragazzo di questi tempi». Ha inoltre espresso sostegno per l’accordo commerciale tra Washington e Londra, che dovrebbe essere concluso dopo l’attuazione della Brexit.

L’Ucraina non intende ripristinare le infrastrutture distrutte del RPD e del RPL a proprie spese, anche se le repubbliche torneranno in Ucraina, ha affermato il ministro dei trasporti e delle infrastrutture del paese, Vladislav Krikliy. Secondo il ministro, «questo è a priori impossibile». L’Ucraina sarà pronta a investire nel ripristino della regione solo se la Russia paga «riparazioni», ha detto Krikli in onda sul canale televisivo 1 + 1. Secondo lui, il governo prevede di ripristinare solo la parte controllata della regione a spese degli investitori.

Il primo vice capo dell’apparato del governo russo, Sergei Prikhodko, ha invitato l’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva (CSTO) e l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) a elaborare misure per contrastare la minaccia terroristica in relazione al ritorno dei militanti dalla Siria nei paesi delle organizzazioni. Ha osservato che permane il pericolo della minaccia del terrorismo e della criminalità organizzata di entrare nella SCO dall’Afghanistan, dove, secondo varie stime, ora ci sono fino a 10 mila combattenti dell’ISIS (un’organizzazione terroristica è vietata nella Federazione Russa).

Il capo dell’ufficio del rappresentante RPL nel Centro comune per il controllo e il coordinamento del cessate il fuoco (JCCC) Mikhail Filiponenko ha dichiarato che il ritiro delle forze e delle attrezzature sulla linea di contatto nel distretto di Zolotoy è stato completato, informa il centro informazioni di Lugansk. «Stiamo aspettando informazioni dalla missione OSCE sulla situazione con l’allevamento dalla parte ucraina», ha detto Filiponenko.

Secondo il Ministero della Difesa turco, la polizia militare delle Forze armate russe per la prima volta ha fatto una pattuglia congiunta con l’esercito turco nell’area del confine settentrionale della Siria come parte dell’attuazione degli accordi raggiunti a Sochi il 22 ottobre. Un convoglio di truppe russe e turche ha lasciato la Derbesia venerdì a mezzogiorno. Il percorso sarà lungo 110 km. La velocità della colonna è di 40-60 km. Il convoglio è composto da cinque veicoli militari russi e quattro turchi. Inoltre, l’edizione turca di Yeni Safak ha riferito venerdì che la Turchia ha trasferito pesanti attrezzature militari al confine con la Siria, che prenderà parte a pattuglie comuni.

I nostri corrispondenti di guerra, che sono attualmente in Siria, riferiscono che la situazione nel nord del paese rimane tesa. Si nota anche la presenza dell’esercito americano. Il nostro commissario militare, Sergey Shilov, ha i dettagli: “La situazione nel nord della Siria rimane tesa. La nostra troupe cinematografica è arrivata nel territorio della SAR, da dove tratteremo gli eventi attuali. Al momento, stanno arrivando informazioni sul fatto che nel nord del paese vi sia un movimento di una colonna di soldati americani. Il raggruppamento di truppe statunitensi nell’area di Deir ez-Zor sta crescendo. Anche ieri sera sono stati rilasciati 18 soldati dell’esercito arabo siriano, che sono stati catturati alla vigilia da formazioni filo-turche. Vale la pena notare che il rilascio di questi soldati catturati avvenne con l’assistenza dell’esercito russo. Vi terremo informati non appena gli eventi saranno disponibili. «

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

«La guerre de visas» Александра Донцова 1.Syrie. La centrale hydroélectrique d’Al-Ba’ath, située dans le gouvernorat syrien de Raqqa, est en cours de restauration, a déclaré un officier du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en […] „Visakrieg“ Александра Донцова 1. Syrien In Nordsyrien, in der Provinz Raqqa, wird das strategisch wichtige Wasserkraftwerk Al- Baath restauriert. Dies wurde von einem Offizier des Zentrums für die Aussöhnung der Kriegsparteien der Russischen Föderation […] «La guerra dei visti» Александра Донцова 1. Siria Nel nord della Siria, nella provincia di Raqqa, viene ripristinata la centrale idroelettrica di importanza strategica di Al-Ba’ath. Lo ha affermato un ufficiale del Centro per la riconciliazione delle parti in […] Una “guerra de visados” Александра Донцова 1.Siria Vladimir Varnavsky, el oficial del Centro de reconciliación de las partes en conflicto de la Federación de Rusia, declaró que en el norte de Siria, en la provincia de Raqqa se estaba restableciendo una central […] »Visa war» Александра Донцова 1 Syria “The repair of the strategically important »Al-Ba’ath» hydroelectric power station, located in north of Syria, in the province of Raqqah, has begun” — Vladimir Barnavsky, an officer of the […] Fake dans un article de The New York Times Александра Донцова 1 Russie Lundi, le porte-parole de la Défense russe, général-major Igor Konachenkov a déclaré que l’information sur le bombardement d’un camp de réfugiés en Syrie par l’aviation russe en août 2019, publiée par The New York […] Fälschung im Artikel von The New York Times Александра Донцова 1. Russland Der Sprecher des russischen Verteidigungsministeriums, Generalmajor Igor Konaschenkow, sagte am Montag, dass die Informationen über die Bombardierung des syrischen Flüchtlingslagers durch die Luft- und […] Articolo falso sul New York Times Александра Донцова 1.Russia Il portavoce del generale di difesa russo Igor Konashenkov ha dichiarato lunedì che le informazioni sui bombardamenti del campo profughi siriano in Siria nell’agosto 2019, che sono state pubblicate sul New York […] Un engaño en el artículo de The New York Times Александра Донцова 1.Rusia El lunes Igor Konashenkov, el representante oficial del Ministerio de Defensa de la Federación de Rusia, General de División, declaró que la información sobre el bombardeo del campo de refugiados en Siria de la Fuerza […]
Наверх Наверх