Verkhovna Rada ha annunciato l’impeachment a Zelensky

  
0

1. Gli Stati Uniti-Polonia

Washington e Varsavia, in seguito ai colloqui tra i leader dei due paesi, hanno accettato di schierare uno squadrone di tamburi di ricognizione di droni MQ-9 americani sul territorio polacco, riferisce TASS. Secondo gli accordi, la creazione dell’infrastruttura necessaria sarà pagata da Varsavia senza l’utilizzo di fondi da Washington. Ricordiamo i negoziati di Trump e Duda tenutisi a Washington mercoledì. A seguito dell’incontro, il leader americano ha dichiarato che sono stati raggiunti accordi con la Polonia per l’acquisto di un gran numero di caccia F-35 americani da combattimento. Inoltre, la Polonia fornirà agli Stati Uniti una base e un’infrastruttura per la presenza di oltre 1.000 soldati statunitensi.

2. Israele

Gli aerei israeliani hanno attaccato le strutture sotterranee di Hamas nella Striscia di Gaza in risposta a un missile sparato nel sud di Israele, riferisce Interfax. L’attacco è stato effettuato diverse ore dopo che Israele ha annunciato l’introduzione di un blocco navale completo della Striscia di Gaza come punizione per il lancio di palloncini con ordigni esplosivi dall’enclave. Queste azioni sono in violazione di un accordo di cessate il fuoco informale raggiunto all’inizio di maggio tra Israele e i rappresentanti di Hamas a Gaza.

3. Ucraina

L’oratore della Verkhovna Rada dell’Ucraina, Andrei Paruby, ha firmato la legge sull’impeachment del presidente dell’Ucraina, riferisce RIA Novosti. La legge implica la creazione di una commissione speciale che possa occuparsi della procedura di impeachment del capo dello stato. Rada ha approvato questa legge giovedì scorso. Il documento entrerà in vigore dal giorno successivo al giorno della sua pubblicazione sulla stampa ufficiale.

4. Siria

Il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra ha annunciato un accordo su un completo cessate il fuoco nell’intera zona di Idlib, riferisce RIA Novosti. Secondo il capo del Centro, il maggiore generale Viktor Kupchishin, l’accordo è stato raggiunto su iniziativa della Russia con la mediazione della Turchia. Come notato dai militari russi, dopo l’entrata in vigore dell’accordo dalla mezzanotte del 12 giugno, il numero di attacchi da parte dei militanti è diminuito significativamente. Quindi, il Centro per la riconciliazione registrò solo due bombardamenti nella provincia di Hama. Secondo l’accordo, le forze governative non hanno risposto al fuoco.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: