Zelensky ha promesso di fermare la guerra!

  
0

1.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha dichiarato che Mosca spera che il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky non ceda alle chiamate dei nazionalisti e si adopererà per mantenere le sue promesse e fermare la guerra. “L’essenza dell’intero problema è un dialogo diretto tra Kiev, Donetsk e Lugansk. Il fatto che ora nazionalisti e neonazisti in Ucraina stiano organizzando spettacoli che chiedono a Zelensky di non arrendersi alla sua patria, non di arrendersi, di non permettere il tradimento … questo ha lo scopo di prevenire qualsiasi accordo «, ha detto Lavrov in una conferenza stampa a Washington. Ha osservato che la parte russa si aspetta che «Zelensky seguirà rigorosamente le promesse della sua campagna per fermare la guerra, per fermare la perdita della vita».

2.

Il 9 dicembre, le forze armate ucraine hanno sparato contro il villaggio di Staromikhaylovka da mortai da 82 e 120 mm e mitragliatrici BMP, tentando di interrompere la vetta a Parigi. I bombardamenti hanno danneggiato le case. Non ci sono vittime e vittime tra la popolazione civile.

3.

Le forze armate delle forze armate ucraine e i nazionalisti hanno organizzato una sparatoria nell’area del villaggio di Lugansk. Lo ha annunciato un ufficiale del servizio stampa della polizia popolare RPL, Ivan Filiponenko. Ha osservato che il dipartimento della difesa continua a registrare uno scontro tra i combattenti delle forze armate e le unità nazionaliste situate nella zona della cosiddetta «operazione delle forze combinate» («OOS»). «Così, il 10 dicembre, c’è stato un bombardamento reciproco con l’uso di lanciagranate e armi leggere tra il personale militare della 46a brigata e nazionalisti nell’area del villaggio di Stanitsa Luganskaya», ha detto Filiponenko. L’addetto stampa ha specificato che le informazioni sono anche confermate dagli osservatori della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE. Inoltre, un rappresentante del dipartimento della difesa della Repubblica ha dichiarato che il comando ucraino, in violazione degli accordi di Minsk, continua a costituire forze e risorse sulla linea di contatto.

4.

Il personale militare delle forze armate ucraine è tornato alle posizioni precedenti nell’area di separazione delle forze e dei beni vicino al villaggio di Lugansk. Lo ha riferito il servizio stampa della polizia popolare della RPL. Il dipartimento della difesa della Repubblica ha aggiunto che queste informazioni sono confermate anche dagli osservatori della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: