Attacco alle truppe turche in Siria

  
0

1.

Siria

Il ministero della Difesa nazionale turco ha riferito che sono stati uccisi quattro soldati turchi, nove feriti nel bombardamento di posizioni turche nella provincia di Idlib. Ankara afferma che il bombardamento dell’esercito turco è stato effettuato dall’esercito siriano nell’area di Serakib. Il Ministero della Difesa turco riferisce che i militari hanno restituito il fuoco e «distrutto obiettivi nella provincia di Idlib». Non c’è ancora stato un commento ufficiale di Damasco. Il primo canale arabo Al Arabiya ha riferito che domenica mattina, 200 unità di equipaggiamento militare dell’esercito turco, inclusi veicoli corazzati e carri armati, hanno attraversato il confine con la Siria.

2.

Siria

E nella continuazione dell’argomento. Lunedì il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra ha dichiarato che «gli aerei dell’aeronautica turca non hanno violato il confine di stato della Siria, non sono stati registrati attacchi contro le posizioni delle truppe siriane». Si noti che lunedì sera i soldati turchi sono stati attaccati dalle forze governative siriane a Idlib, che hanno sparato contro i terroristi, perché la parte turca non ha avvertito la Russia dei loro movimenti. In precedenza, il presidente turco ha affermato che i combattenti dell’F-16 e gli equipaggi di artiglieria delle Forze Armate Turche hanno attaccato obiettivi a Idlib in risposta al bombardamento delle truppe turche.

3.

Siria

NTV ha riferito lunedì che le pattuglie congiunte tra Russia e Turchia nella città siriana di Kobani, prevista per il 3 febbraio, sono state cancellate. Le ragioni dell’abolizione delle pattuglie comuni non sono riportate.

4.

Egitto

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas in una riunione di emergenza dei ministri degli Esteri della Lega degli Stati arabi al Cairo ha annunciato la chiusura di tutte le relazioni con Israele e gli Stati Uniti. «Non ci saranno relazioni, compresa la cooperazione in materia di sicurezza, alla luce del loro rifiuto degli accordi firmati e del diritto internazionale», ha affermato Abbas. Un incontro dei ministri degli Esteri della Lega degli Stati arabi è stato convocato sabato su richiesta della Palestina al Cairo per discutere un piano americano per un accordo in Medio Oriente.

5.

Afghanistan-Pakistan

Geo TV riferisce che a seguito di bombardamenti dall’Afghanistan, almeno sette civili pakistani sono morti a Khyber Pakhtunkhwa. «Il proiettile, sparato dalla parte afgana, è entrato nella casa di un residente locale. Lui e sei membri della sua famiglia sono morti sul posto», ha detto un agente di polizia della provincia. È stato anche riferito che un’operazione antiterroristica è stata lanciata nell’area.

6.

Gran Bretagna-UE

L’accordo di libero scambio del Regno Unito con l’Unione europea non inciderà sui sussidi, sulla protezione sociale e sulla protezione ambientale. Lo afferma in estratti di un discorso del primo ministro britannico Boris Johnson a leader aziendali, ambasciatori stranieri e leader di gruppi di riflessione. Estratti furono fatti circolare dall’ufficio del capo del governo. La scorsa settimana, venerdì esattamente alle 23:00 ora di Londra (02:00 ora di Mosca di sabato), il Regno Unito ha lasciato l’Unione europea. La Gran Bretagna è membro dell’UE da 47 anni. A Londra, la Brexit era chiamata alba per il Regno Unito.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Turkey attacked the Syrian army Александра Донцова 1 Syria The Syrian city of Jebla, located near the seaport of Latakia, was attacked — the government TV channel «Surya» reports. The Syrian air defense systems repelled attacks around the city. Jebla is […] Armes américaines en Syrie. Une nouvelle opération turque Александра Донцова 1. Syrie. Armes américaines en Syrie Les armes transférées par les forces américaines étaient utilisées par des radicaux contre l’armée turque en Syrie, a déclaré le contre-amiral Oleg Zhouravlev, chef du Centre russe […] US-Waffen in Syrien. Neue Operation der Türkei Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawlew, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass von US-Streitkräften übertragene Waffen von Rebellen gegen das türkische Militär in Syrien […] Armi statunitensi in Siria. La nuova operazione di Turchia Александра Донцова 1. Siria. Armi statunitensi in Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che le armi trasferite dalle forze statunitensi sono state […] Las armas americanas en Siria. Nueva operación de Turquía Александра Донцова 1. Siria. Las armas americanas en Siria. TASS con referencia a Oleg Zhuravlev, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informa que las armas que fueron transferidas por las fuerzas […] The US weaponry in Syria. Turkey’s new operation Александра Донцова 1 Syria — the US Weaponry in Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear-Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the weaponry, given by the US forces to the […] L’intervention de l’armée américaine à Idlib Александра Донцова 1 Irak-Syrie Une colonne de 50 véhicules militaires de l’armée américaine est parti d’Irak pour la Syrie, en dépit des déclarations du conseiller du président des Etats-Unis à la sécurité nationale Robert O’Brien que les […] Intervention der US-Armee in Idlib Александра Донцова 1. Irak – Syrien Ein Konvoi von US-Militärausrüstung, bestehend aus 50 Einheiten, fuhr vom Irak nach Syrien, obwohl der stellvertretende US-Präsident für nationale Sicherheit, Robert O’Brien, erklärte, die Vereinigten […] Intervento dell’esercito americano a Idlib Александра Донцова 1. Iraq-Siria Un convoglio di equipaggiamento militare americano, composto da 50 unità di equipaggiamento militare, è andato dall’Iraq alla Siria nonostante le dichiarazioni del vicepresidente della sicurezza nazionale […]
Наверх Наверх