Attacco missilistico contro Israele — Riassunto delle notizie, il 25 marzo 2019

  
0

A seguito degli attacchi missilistici della Striscia di Gaza, sette israeliani, tra cui tre bambini, sono stati colpiti, riferisce RIA Novosti. La polizia ha riferito che il missile palestinese ha colpito un edificio residenziale nel villaggio di Mishmeret, che si trova a sud-est della grande città di Netanya nella parte centrale densamente popolata di Israele. In precedenza, l’esercito israeliano ha riferito di aver rilevato il lancio di un razzo dalla striscia di Gaza nella parte centrale di Israele. Domenica notte, gli scontri tra palestinesi e militari israeliani sono ripresi lungo l’intero confine orientale della Striscia di Gaza. Sono associati alle azioni di protesta della Grande Marcia di Ritorno, che durano da quasi un anno.

2. Venezuela

Due aerei da trasporto militare sono arrivati ​​dalla Russia a Caracas, la capitale del Venezuela, come parte della cooperazione militare in corso tra i due paesi, riferisce Interfax, con riferimento all’Associated Press. Secondo il funzionario venezuelano citato dall’agenzia, i funzionari militari russi sono venuti in Venezuela per discutere del mantenimento delle forze armate del paese e della formazione militare, oltre a questioni strategiche. In precedenza, i media latinoamericani riportarono che 99 militari russi guidati da un generale di alto rango arrivarono in Venezuela su questi aerei.

3. Venezuela

Il leader dell’opposizione venezuelana, Juan Guaydo, ha invitato i suoi sostenitori a prepararsi per l’operazione Liberty, che porterebbe al sequestro del potere in Venezuela. Ha detto che per l’operazione in tutto il Venezuela, vengono creati «Comitati di assistenza alla libertà» che «saranno incaricati di promuovere attività per fermare l’usurpazione in ogni distretto, settore, sindacato, istituto scolastico, ente governativo», riferisce TASS.

4. Israele

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha promesso di rispondere con la forza al bombardamento a razzo dello stato ebraico dalla Striscia di Gaza, ha riferito il Jerusalem Post. «Ho parlato con il capo dello stato maggiore delle forze di difesa israeliane, i capi dei servizi speciali e l’intelligence. Consideriamo questo come un atto criminale contro lo stato di Israele. Ci sarà una risposta forte «, ha detto il primo ministro israeliano, riferisce il fatto quotidiano. Le Forze di Difesa israeliane hanno già inviato due brigate aggiuntive alla Striscia di Gaza e hanno anche iniziato a mobilitare in modo limitato i riservisti.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: