Donbass. Risultati della settimana. Il novembre 2018

  
0

I residenti delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk domenica 11 novembre hanno eletto futuri capi e deputati dei parlamenti. L’affluenza è stata molto alta. Nella Repubblica Popolare di Donetsk, secondo la CEC, ha votato oltre l’80%. Nella repubblica popolare di Lugansk, l’affluenza era del 77%. I militari potevano votare direttamente in prima linea. A Kiev, hanno affermato di non riconoscere i risultati delle votazioni e hanno chiesto la convocazione di una riunione straordinaria del gruppo di contatto. Allo stesso tempo, come ha sottolineato il segretario stampa del presidente della Federazione russa Dmitrij Peskov, le elezioni nelle due repubbliche non vanno contro gli accordi di Minsk. Osservatori internazionali che arrivarono nella repubblica, notarono la trasparenza del processo elettorale e l’alta attività degli elettori. Denis Pushilin è stato eletto alla carica di capo della Repubblica popolare di Donetsk. Il capo della repubblica popolare di Lugansk era Leonid Pasechnik. Le elezioni si sono svolte sullo sfondo delle ostilità in corso nel Donbas. Contrariamente alle speranze dei residenti e delle autorità della repubblica popolare di Donetsk, l’11 novembre non è diventato un giorno di completo silenzio.

L’11 novembre, nel giorno delle elezioni del capo della Repubblica popolare di Donetsk, le forze armate ucraine hanno nuovamente violato gli accordi di Minsk e hanno sparato nel villaggio di Zaitsevo a Gorlovka. Unacasa è bruciata. Icivilidelvillaggiononsonostatiferiti.

Le forze di sicurezza di Kiev hanno sparato nel villaggio di Golmovsky nel nord di Gorlovka la scorsa notte. Il bombardamento criminali di guerra hanno condotto dal territorio del villaggio occupato Travnevoe. L’ufficio della milizia popolare della repubblica popolare di Donetsk ha aggiunto che un civile è stato ferito dall’incendio delle forze armate ucraine. Attualmente, la ragazza è stata evacuata all’ospedale di Gorlovka, le viene fornita l’assistenza medica necessaria. Si noti che a seguito del bombardamento, il danno è stato sostenuto dalla casa della vittima.

La mattina del 15 novembre, l’Ucraina ha nuovamente violato gli accordi sulla soluzione pacifica del conflitto nel Donbas, firmato a Minsk. Alle 9.30, a seguito del bombardamento con l’uso di un mortaio da 120 mm dal lato delle Forze armate dell’Ucraina dalla direzione di Zolotoe-4 nell’insediamento di Maryevka (Zolotoe-5), una casa privata fu distrutta. Lo ha annunciato il rappresentante ufficiale della Milizia popolare della repubblica popolare di Lugansk, tenente colonnello Andrei Marochko.

Il difensore civico per i diritti umani nella repubblica popolare di Donetsk, Daria Morozova, ha inviato alle organizzazioni internazionali informazioni sul bombardamento degli insediamenti civili della Repubblica da un veicolo aereo senza equipaggio delle Forze armate dell’Ucraina. «In violazione dei requisiti del diritto umanitario internazionale di proibire attacchi a oggetti civili e attacchi indiscriminati durante le operazioni militari il 7 novembre, le Forze armate dell’Ucraina hanno colpito un attacco aereo su edifici residenziali nel villaggio di Staromikhaylovka usando un veicolo aereo senza equipaggio, che è prova documentata» — disse Morozova.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: