Durante il bombardamento di Aleppo sono morti bambini

  
0

Siria

Il maggiore generale Viktor Kupchishin, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra, ha detto che otto cittadini siriani, tra cui due bambini, sono stati uccisi nel bombardamento di militanti dalla zona di Idlib per l’allontanamento di Nairab, nella provincia di Aleppo. «Come risultato del bombardamento del villaggio di N-Nairab, nella provincia di Aleppo, otto cittadini siriani sono stati uccisi, tra cui due bambini, dieci civili sono rimasti feriti», ha detto Kupchishin. Secondo lui, i militanti hanno sparato negli insediamenti nelle province di Latakia, Hama e Aleppo entro 24 ore.

2. Sudan

Il Consiglio militare del Sudan e rappresentanti dell’Alleanza per la libertà e il cambiamento hanno concordato di stabilire un periodo transitorio di tre anni nel paese, riferisce TASS, citando il canale Al Arabiya. Le autorità militari del paese hanno anche riferito che è stato raggiunto un accordo con l’opposizione per formare un consiglio legislativo di 300 persone. Secondo la dichiarazione, i militari «concluderanno accordi con l’alleanza entro le prossime 24 ore». Ricordiamo, l’11 aprile, dopo molti mesi di protesta contro lo sfondo della situazione economica più difficile del paese, l’esercito ha rimosso il presidente Omar al-Bashir, che ha governato il Sudan per 30 anni, e ha preso il controllo dello stato, creando un Consiglio militare temporaneo, sciogliendo il parlamento e sospendendo la costituzione.

3. Siria

I combattenti dell’esercito siriano hanno respinto i contrattacchi, che hanno lanciato nel nord della provincia di Hama la formazione del «Fronte per la liberazione nazionale» (TNF), sostenuto dalla Turchia, riferisce il fatto quotidiano con riferimento al quotidiano Al-Akhbar. Secondo la pubblicazione, il nemico ha lanciato una grande svolta a est della città di Kurnaz e ha cercato di riconquistare due insediamenti di Hamamiyat e Al-Jabin, precedentemente liberati dalle truppe siriane. Tuttavia, i soldati siriani hanno represso gli attacchi dei militanti e messo fuori combattimento nove unità di veicoli corazzati. Il nemico ha subito perdite e si è ritirato. Lunedì, l’esercito siriano ha liberato gli insediamenti di Sheikh Idriss e Toubi a nord della città di Kfar Nabud, nel nord della provincia di Hama durante l’operazione. In questo settore del fronte, le truppe combattono per le altezze di Tell-Saher e del villaggio di Al-Hobeit.

4. Iran

Dal 15 maggio, l’Iran sospende ufficialmente l’adempimento di una parte dei suoi obblighi nell’ambito del piano d’azione globale congiunto (JAP). Questo è affermato in una dichiarazione del rappresentante dell’Agenzia per l’energia atomica del paese, riferisce TASS. Secondo lui, questa decisione è stata presa dal Supreme National Security Council of Iran. Ha anche indicato che Teheran, come aveva avvertito in precedenza, potrebbe riprendere il lavoro di arricchimento dell’uranio e interrompere l’aggiornamento del reattore ad acqua pesante ad Arak se le parti della transazione non adempiranno i requisiti dell’accordo entro 60 giorni. __________________________________________

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх