Esercito turco circondato nella città di Ras Al Ain

  
0

1. Siria

L’esercito turco è circondato dai siriani nella città di confine di Ras al Ain, nella Siria nord-orientale, ha affermato il parlamentare siriano Janset Kazan. “Esiste la possibilità che l’esercito turco sia all’interno di Ras al-Ain, ma questo non durerà a lungo, si ritirerà, l’esercito turco è ora circondato dal siriano. Pertanto, non abbiamo paura «, ha detto in risposta a una domanda sul fatto che la Turchia occuperà completamente le città di Ras Al Ain e dirà ad Abyad. Kazan è convinto che alla fine tutti i territori della Siria saranno sotto il controllo delle autorità del paese. “Non ci saranno turchi. Anche se ci sono curdi, saranno all’interno della struttura dello stato siriano e sotto la protezione dell’esercito siriano. In nessun caso accetteremo alcuna occupazione, né turca, né nessun’altra dopo nove anni di guerra «, ha affermato il deputato. Domenica scorsa, le unità arabo-curde delle forze democratiche siriane (SDF) hanno lasciato Ras al-Ain, dopo di che l’esercito turco ha occupato la città.

2. Belgio

La NATO prevede di sviluppare una metodologia per condurre esercitazioni militari per preparare le truppe dell’alleanza all’azione in condizioni di restrizione e divieto di accesso e manovra che la Russia può creare. Lo afferma il progetto dell’Organizzazione scientifica e tecnica della NATO, previsto per il 2019-2020. «È probabile che la capacità della Russia di limitare e vietare l’accesso e le manovre in caso di ostilità con i paesi della NATO diventerà un ostacolo insormontabile per loro di condurre operazioni militari dell’alleanza», afferma il progetto. In precedenza, la NATO ha espresso timori di affrontare gravi minacce in relazione al successo della strategia di guerra elettronica russa.

3. Tagikistan

Gli esercizi dei paesi dell’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva (CSTO) «Fratellanza indistruttibile-2019» inizieranno in Tagikistan il 21 ottobre, riferisce RIA Novosti con riferimento al servizio stampa del Distretto militare centrale (CVO). Si noti che gli esercizi si terranno dal 21 al 29 ottobre in due fasi. Inizialmente, i militari del rapido dispiegamento della regione dell’Asia centrale effettueranno un’operazione antiterroristica per distruggere e bloccare gruppi di combattimenti e distaccamenti di gruppi armati illegali. Come specificato, i militari di Russia, Tagikistan, Kirghizistan e Kazakistan prenderanno parte al palco. Nella seconda fase, si prevede di effettuare un’operazione di mantenimento della pace nella regione dell’Asia centrale di sicurezza collettiva. Altri due contingenti militari prenderanno parte — dall’Armenia e dalla Bielorussia.

4. Turchia-Siria

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che la Turchia riprenderà l’operazione Fonte di pace nel nord della Siria se le formazioni curde, che Ankara considera i terroristi, non abbandoneranno la zona di sicurezza entro 35 ore, riferisce Interfax. Ha osservato che anche adesso i terroristi continuano ad agire contro la Turchia e Ankara effettua attacchi di ritorsione, mentre cerca di minimizzare i danni alla popolazione locale. Il ministro ha anche incolpato gli Stati Uniti per il fatto che prima, quando Ankara e Washington erano in trattative per stabilire una zona di sicurezza a est del fiume Eufrate, gli Stati Uniti continuavano a fornire armi alle «forze di autodifesa» curde. «Hanno cercato di creare uno stato terroristico di fatto vicino ai confini meridionali della Turchia. Ankara ha distrutto questi piani», ha detto Cavusoglu.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […] Damascus intends to regain the sovereignty over the territories Александра Донцова 1 Kazakhstan The final statement on the international meeting on Syria in the city of Nur Sultan states the following: The guarantor countries of the Astana process — Russia, Turkey and Iran — rejected the […] Sommet dans le format Normandie Александра Донцова 1 Suisse Le comité exécutif de l’Agence mondiale antidopage a unanimement adopté la recommendation du comité de l’organisation de priver l’Agence russe antidopage du statut de conformité au Code mondiale antidopage. Notre […] Gipfel des Normandie-Quartetts Александра Донцова 1. Schweiz Das Exekutivkomitee der Welt-Anti-Doping-Agentur (WADA) nahm einstimmig die Empfehlung des Organisationskomitees an, der russischen Anti-Doping-Agentur (RUSADA) die Einhaltung des Welt-Anti-Doping-Kodex zu […] Vertice dei Quattro Normanni Александра Донцова 1.Svizzera Il Comitato esecutivo dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha adottato all’unanimità la raccomandazione del comitato dell’organizzazione di privare l’Agenzia russa antidoping (RUSADA) del […] La cumbre del “cuarteto de Normandia” Александра Донцова 1.Suiza El Comité Ejecutivo de la Agencia Mundial Antidopaje (WADA) aceptó por unanimidad la recomendación del comité de la organización en virtud de la cual la Agencia Antidopaje Rusa (RUSADA) no cumplía las normas del […]
Наверх Наверх