Esercito turco circondato nella città di Ras Al Ain

  
0

1. Siria

L’esercito turco è circondato dai siriani nella città di confine di Ras al Ain, nella Siria nord-orientale, ha affermato il parlamentare siriano Janset Kazan. “Esiste la possibilità che l’esercito turco sia all’interno di Ras al-Ain, ma questo non durerà a lungo, si ritirerà, l’esercito turco è ora circondato dal siriano. Pertanto, non abbiamo paura «, ha detto in risposta a una domanda sul fatto che la Turchia occuperà completamente le città di Ras Al Ain e dirà ad Abyad. Kazan è convinto che alla fine tutti i territori della Siria saranno sotto il controllo delle autorità del paese. “Non ci saranno turchi. Anche se ci sono curdi, saranno all’interno della struttura dello stato siriano e sotto la protezione dell’esercito siriano. In nessun caso accetteremo alcuna occupazione, né turca, né nessun’altra dopo nove anni di guerra «, ha affermato il deputato. Domenica scorsa, le unità arabo-curde delle forze democratiche siriane (SDF) hanno lasciato Ras al-Ain, dopo di che l’esercito turco ha occupato la città.

2. Belgio

La NATO prevede di sviluppare una metodologia per condurre esercitazioni militari per preparare le truppe dell’alleanza all’azione in condizioni di restrizione e divieto di accesso e manovra che la Russia può creare. Lo afferma il progetto dell’Organizzazione scientifica e tecnica della NATO, previsto per il 2019-2020. «È probabile che la capacità della Russia di limitare e vietare l’accesso e le manovre in caso di ostilità con i paesi della NATO diventerà un ostacolo insormontabile per loro di condurre operazioni militari dell’alleanza», afferma il progetto. In precedenza, la NATO ha espresso timori di affrontare gravi minacce in relazione al successo della strategia di guerra elettronica russa.

3. Tagikistan

Gli esercizi dei paesi dell’Organizzazione del Trattato di sicurezza collettiva (CSTO) «Fratellanza indistruttibile-2019» inizieranno in Tagikistan il 21 ottobre, riferisce RIA Novosti con riferimento al servizio stampa del Distretto militare centrale (CVO). Si noti che gli esercizi si terranno dal 21 al 29 ottobre in due fasi. Inizialmente, i militari del rapido dispiegamento della regione dell’Asia centrale effettueranno un’operazione antiterroristica per distruggere e bloccare gruppi di combattimenti e distaccamenti di gruppi armati illegali. Come specificato, i militari di Russia, Tagikistan, Kirghizistan e Kazakistan prenderanno parte al palco. Nella seconda fase, si prevede di effettuare un’operazione di mantenimento della pace nella regione dell’Asia centrale di sicurezza collettiva. Altri due contingenti militari prenderanno parte — dall’Armenia e dalla Bielorussia.

4. Turchia-Siria

Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che la Turchia riprenderà l’operazione Fonte di pace nel nord della Siria se le formazioni curde, che Ankara considera i terroristi, non abbandoneranno la zona di sicurezza entro 35 ore, riferisce Interfax. Ha osservato che anche adesso i terroristi continuano ad agire contro la Turchia e Ankara effettua attacchi di ritorsione, mentre cerca di minimizzare i danni alla popolazione locale. Il ministro ha anche incolpato gli Stati Uniti per il fatto che prima, quando Ankara e Washington erano in trattative per stabilire una zona di sicurezza a est del fiume Eufrate, gli Stati Uniti continuavano a fornire armi alle «forze di autodifesa» curde. «Hanno cercato di creare uno stato terroristico di fatto vicino ai confini meridionali della Turchia. Ankara ha distrutto questi piani», ha detto Cavusoglu.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

L’intervention de l’armée américaine à Idlib Александра Донцова 1 Irak-Syrie Une colonne de 50 véhicules militaires de l’armée américaine est parti d’Irak pour la Syrie, en dépit des déclarations du conseiller du président des Etats-Unis à la sécurité nationale Robert O’Brien que les […] Intervention der US-Armee in Idlib Александра Донцова 1. Irak – Syrien Ein Konvoi von US-Militärausrüstung, bestehend aus 50 Einheiten, fuhr vom Irak nach Syrien, obwohl der stellvertretende US-Präsident für nationale Sicherheit, Robert O’Brien, erklärte, die Vereinigten […] Intervento dell’esercito americano a Idlib Александра Донцова 1. Iraq-Siria Un convoglio di equipaggiamento militare americano, composto da 50 unità di equipaggiamento militare, è andato dall’Iraq alla Siria nonostante le dichiarazioni del vicepresidente della sicurezza nazionale […] La injerencia del ejército americano en Idlib Александра Донцова 1. Iraq y Siria El canal de televisión Sky News Arabia informa que Robert O’Brien, el asistente del presidente americano sobre asuntos de seguridad nacional, declaró que America no tenía intenciones de intervenir en la […] An Intervention of the US Army in Idlib Александра Донцова 1 Iraq — Syria An American army convoy of 50 armored vehicles headed from Iraq to Syria, despite the statements of the Assistant to the US President on the National Security, Robert O’Brien, according to which […] Donbass está aplicando los acuerdos de Minsk Александра Донцова 1. La oficina de representación de la República Popular de Lugansk en el Centro Conjunto de Supervisión y Coordinación del régimen del cese del fuego informa que el 12 de febrero, las fuerzas de seguridad de Kiev dispararon […] Le Donbass respecte les accords de Minsk Александра Донцова 1. Le 12 février les forces de Kiev ont pilonné le village Donetskii en causant des dégâts à une ligne électrique, informe la représentance de la RPL au Centre conjoint de contrôle et de coordination du cessez-le-feu. « Huit […] Donbass hält sich an die Minsker Vereinbarungen Александра Донцова 1. Am 12. Februar feuerten Kiewer Sicherheitskräfte auf eine Siedlung städtischen Typs Donezkij, es wurde eine Stromleitung beschädigt. Dies wurde von Vertretern der Volksrepublik Lugansk im Gemeinsamen Zentrum für die […] Donbass aderisce agli accordi di Minsk Александра Донцова 1. Il 12 febbraio, le forze di sicurezza di Kiev hanno sparato su un insediamento di tipo urbano di Donetsk e una linea elettrica (linea elettrica) è stata danneggiata. Lo ha riferito nell’ufficio di rappresentanza […]
Наверх Наверх