Esplosione a Hasek

  
0

1.

Siria

Il canale televisivo Al-Ikhbariya ha riferito che una persona è stata uccisa, altre quattro persone sono rimaste ferite nell’esplosione di una moto minata. L’esplosione è avvenuta nella città di al-Shaddadi, nel sud della provincia di Hasek, nella Siria nord-orientale. Non vengono forniti ulteriori dettagli.

2.

Siria

Il 15 marzo, l’esercito russo e turco ha condotto la prima pattuglia congiunta dell’autostrada M4 nella provincia siriana di Idlib. La pattuglia ha avuto luogo nell’ambito degli accordi raggiunti il ​​5 marzo a Mosca tra i presidenti di Russia e Turchia. Lo hanno riferito i nostri corrispondenti di guerra che erano sulla scena. È stato riferito che il pattugliamento ha preso una strada più breve per motivi di sicurezza a causa delle provocazioni pianificate dai militanti. Le bande incontrollate della Turchia «hanno cercato di usare i civili, compresi donne e bambini, come scudo umano». Il ministero della Difesa russo ha riferito che alla Turchia «è stato concesso tempo supplementare per adottare misure per neutralizzare i gruppi terroristici e garantire la sicurezza del pattugliamento congiunto dell’autostrada M4».

3.

Libia

Il rappresentante ufficiale dell’esercito nazionale libico, Ahmed al-Mismari, ha dichiarato domenica in una conferenza stampa al Cairo che la Turchia ha finora inviato circa 2.000 gruppi terroristici dello Stato islamico e di Jebhat al-Nusra in Libia (illecito nella Federazione Russa) e circa 7.5 mila mercenari dalla Siria. Mismari ha affermato che «i turchi hanno installato stazioni radar e sistemi missilistici» presso la base aerea di Mitig e Misurat. L’esercito nazionale libico considera queste azioni come una violazione del cessate il fuoco e risponderà immediatamente ad esse. Secondo Mismari, l’esercito nazionale libico sostiene il cessate il fuoco e sta cercando di impedire ai gruppi di usarlo per i propri scopi.

4.

Russia

Il primo ministro russo Mikhail Mishustin ha incaricato lunedì fino alla fine di martedì 17 marzo di preparare un piano di azioni prioritarie in relazione alla diffusione del coronavirus. Il piano dovrebbe includere il sostegno agli scambi al fine di «creare una fornitura sufficientemente affidabile di beni essenziali», semplificare la procedura per le consegne all’interno del paese e dall’estero, «avviare un corridoio verde alla dogana per i beni alimentari e non alimentari essenziali». Mishustin ha anche affermato che «sarà condotto un monitoraggio completo dei più importanti parametri economici e sociali». Per sostenere l’economia e i cittadini nel contesto della diffusione del coronavirus, il governo può utilizzare una riserva di 300 miliardi di rubli. Inoltre, il primo ministro russo Mikhail Mishustin, in una riunione con i vice primi ministri, ha incaricato il vice primo ministro Tatyana Golikova, insieme alla Duma di Stato, di adottare un disegno di legge che consentirebbe di ordinare farmaci da banco e di consegnarli online.

5.

Russia-Bielorussia

E nella continuazione dell’argomento. Il primo ministro Mikhail Mishustin in una riunione operativa ha dichiarato che le autorità russe hanno deciso di chiudere il confine con la Bielorussia per spostare le persone al fine di prevenire la massiccia diffusione del coronavirus. Il segretario stampa del ministero degli Esteri bielorusso Anatoly Glaz ha riferito al TASS che il ministero degli Esteri bielorusso stava studiando informazioni sulla decisione della Russia di chiudere il confine. «La parte bielorussa, anche in contatto con la parte russa, sta studiando la decisione del governo russo», ha detto TASS al portavoce. Più tardi, il Ministero degli Affari Esteri della Bielorussia prevede di fornire spiegazioni ai cittadini in relazione alle nuove misure adottate nella Federazione Russa.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Proteste in Syrien gegen türkische Präsenz Александра Донцова 1. Syrien Syrische Medien berichteten, dass in mehreren Provinzen Syriens Proteste gegen die türkische Militärpräsenz im Land stattgefunden hätten. Einwohner der Provinz Idlib versammelten sich an den Beobachtungsposten der […] Proteste in Siria contro la presenza turca Александра Донцова 1. Siria I media siriani hanno riferito che le proteste contro la presenza militare turca nel paese si sono svolte in diverse province della Siria. I residenti della provincia di Idlib si sono riuniti presso i posti di […] Las protestas en Siria contra la presencia turca Александра Донцова 1.Siria Los medios sirios informaron que en varias provincias de Siria, incluso, Idlib, Hama y Alepo se habían realizado las protestas contra la presencia militar turca en el país. Varias decenas de personas participaron en […] Protests in Syria against the Turkish presence Александра Донцова 1 Syria The Syrian mass media reported about protests in several Syrian provinces against the Turkish military presence in Syria. The residents of the Idlib province gathered at the observation posts of the Turkish army with […] Главное на вечер 18 сентября 2020 года Влад Николаев Сирийские СМИ сообщили, что в нескольких провинциях Сирии прошли акции протеста против турецкого военного присутствия в стране. Жители провинции Идлиб собрались у наблюдательных пунктов турецкой армии с плакатами «Идлиб […] Новости на 16:00 18 сентября 2020 года Влад Николаев Президент Турции Реджеп Тайип Эрдоган заявил, что власти Турции огорчены планами главы Правительства национального согласия Ливии Фаиза Сарраджа уйти в отставку. Эрдоган также сообщил, что «на этой неделе могут пройти […]
Наверх Наверх