Hezbollah annichilisce il drone israeliano

  
0

1.Livan

Squadre sciite di Hezbollah hanno abbattuto un drone israeliano nel sud del Libano vicino al villaggio di Ramie, vicino al confine con lo stato ebraico, secondo quanto riferito da TASS citando il canale televisivo Al-Manar. Secondo Reuters, Hezbollah ha affermato che il 25 agosto di notte, due droni israeliani hanno invaso il cielo sopra la periferia sud di Beirut. Uno di loro è caduto senza causare danni e l’altro è esploso a mezz’aria in una zona residenziale di Muawad, provocando il ferimento di tre persone. La notte del 26 agosto, i droni israeliani hanno colpito tre volte nella regione di Kusai, dove si trova la base del Fronte popolare per la liberazione della Palestina.

2. Regno

Unito Il governo del primo ministro britannico Boris Johnson sta prendendo in considerazione diversi piani che dovrebbero consentirgli di eludere legalmente la legge sul differimento della Brexit, adottata di recente dal parlamento britannico, riferisce TASS del quotidiano Telegraph. Ricordiamo che la scorsa settimana il parlamento britannico ha approvato una legge che obbliga il governo a chiedere all’UE un nuovo rinvio della Brexit se Londra e Bruxelles non fossero d’accordo sulle reciproche condizioni prima del 19 ottobre. Secondo la pubblicazione, Johnson, che insiste sul fatto che il regno dovrebbe lasciare l’UE entro il 31 ottobre, intende convincere l’UE a non accettare un nuovo rinvio.

3. Siria

Le forze armate turche entrarono nel territorio delle province settentrionali della Siria per creare, insieme agli Stati Uniti, una «zona smilitarizzata». Secondo il piano di Ankara e Washington, le forze armate dei due paesi pattugliano un’area di 2.000 km e una profondità di 20 km, che proteggerà i confini turchi dalle forze armate che operano in Siria. Allo stesso tempo, gli Stati Uniti e la Turchia agiscono senza coordinamento con l’esercito russo e le autorità siriane. In realtà, questa è un’aggressione contro un paese sovrano. Per diversi anni, la «questione curda» è rimasta un ostacolo tra Stati Uniti e Turchia. I curdi siriani, che ricevono sostegno militare dagli Stati Uniti per combattere i terroristi, sono visti ad Ankara come una potenziale minaccia. Parte del territorio siriano è sotto il controllo delle forze di autodifesa nazionali curde americane e nessuno sta impedendo a queste forze di attraversare il confine e combattere i turchi con armi americane.

4. Siria-Israele

L’esercito israeliano ha affermato che dalla periferia di Damasco verso Israele sono stati lanciati diversi missili, ma nessuno di loro ha raggiunto il territorio dello stato ebraico. Lo afferma il messaggio delle forze di difesa israeliane, pubblicato su Twitter. «I missili sono stati lanciati dai combattenti sciiti che operano sotto la guida delle forze iraniane di al-Quds», ha anche affermato la dichiarazione. Le forze di difesa israeliane hanno notato che incolpa ciò che sta accadendo in Siria sul «regime siriano».

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх