I militanti continuano a bombardare la periferia di Aleppo

  
0

Il capo del centro russo per la riconciliazione in Siria, Yuri Borenkov, durante una riunione di martedì sera ha affermato che gruppi armati illegali non hanno smesso di bombardare il villaggio di Zahra alla periferia della più grande città siriana di Aleppo. I bombardamenti hanno ucciso otto persone, tra cui un bambino, ferito 13 civili. Abdel Nur, capo del dipartimento di neurochirurgia dell’ospedale locale, ha affermato che diversi giorni fa, anche i civili sono rimasti feriti a seguito del bombardamento e sono stati portati in ospedale. «Sono arrivate tre persone, una è morta. Due hanno lesioni alla schiena e alle gambe, tutte le ferite sono frammentazione. Una persona ferita ha lesioni non pericolose, l’altra ha una condizione grave», ha detto.

A Berlino, si è conclusa la conferenza sull’insediamento della situazione in Libia. Dopo l’incontro, è stato concordato il testo del comunicato finale. Il documento parla di un cessate il fuoco, l’attuazione di un embargo sulle armi, l’istituzione di un processo politico, il rispetto del diritto umanitario e dei diritti umani, la riforma del settore della sicurezza e le riforme economiche. Inoltre, il documento invita tutti gli attori esterni ad astenersi dall’interferire nel conflitto armato in Libia. Parla anche della possibilità che il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite imponga sanzioni ai paesi che violano il divieto di importazione di armi in Libia. L’ANSA riferisce che le parti in guerra in Libia hanno accettato di creare una commissione di sorveglianza dell’armistizio militare. I partecipanti alla conferenza hanno convenuto di non interferire negli affari interni di questo stato.

Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato Israele, dove è stato il principale ospite straniero del Forum mondiale «Mantenere l’olocausto, combattere l’antisemitismo». Si è inoltre tenuto un incontro con il Primo Ministro e il Presidente di Israele — Benjamin Netanyahu e Reuven Rivlin. Vladimir Putin ha preso parte alla cerimonia di apertura della stele di bronzo «La candela del ricordo» nel centro di Gerusalemme e alla cerimonia di consegna dell’Ordine del Coraggio ai parenti dell’eroe dell’insurrezione dei prigionieri del campo di morte di Sobibor, Leon Feldgendler.

Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha minacciato di annullare un accordo con gli Stati Uniti sullo spiegamento di truppe americane e attrezzature militari nel paese per condurre esercitazioni in relazione alla privazione del visto americano del senatore filippino Ronald Rose, secondo l’ABS-CBN. L’accordo, chiamato Accordo sulle forze di visita (VFA), è entrato in vigore nel 1999. Secondo Reuters, ha concesso lo status legale a migliaia di soldati americani che sono stati inviati nelle Filippine per condurre esercitazioni militari e operazioni umanitarie.

Nel secondo rapporto preliminare dell’Organizzazione per l’aviazione civile iraniana sull’incidente dell’aereo dell’Ucraina International Airlines, è stato riferito che l’aereo di linea è stato abbattuto da due missili terra-aria a corto raggio dal sistema di difesa aerea Top-M1, i missili sono stati lanciati da nord. Il documento è pubblicato sul sito web del dipartimento iraniano. L’Ucraina International Airlines in volo da Teheran a Kiev si è schiantata dopo aver lasciato l’aeroporto di Teheran all’inizio di mercoledì 8 gennaio. Tutti a bordo sono morte 176 persone.

Il portavoce della leadership palestinese Nabil Abu Rudeyna ha dichiarato che le autorità palestinesi respingerebbero il piano americano per un accordo in Medio Oriente, noto anche come «accordo del secolo», in caso di violazione del diritto internazionale. Le parole del rappresentante della leadership palestinese guidano l’agenzia VAFA. Giovedì prima, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato la sua intenzione di annunciare il piano di insediamento degli Stati Uniti in Medio Oriente prima della visita del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a Washington il 28 gennaio.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Armes américaines en Syrie. Une nouvelle opération turque Александра Донцова 1. Syrie. Armes américaines en Syrie Les armes transférées par les forces américaines étaient utilisées par des radicaux contre l’armée turque en Syrie, a déclaré le contre-amiral Oleg Zhouravlev, chef du Centre russe […] US-Waffen in Syrien. Neue Operation der Türkei Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawlew, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass von US-Streitkräften übertragene Waffen von Rebellen gegen das türkische Militär in Syrien […] Armi statunitensi in Siria. La nuova operazione di Turchia Александра Донцова 1. Siria. Armi statunitensi in Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che le armi trasferite dalle forze statunitensi sono state […] Las armas americanas en Siria. Nueva operación de Turquía Александра Донцова 1. Siria. Las armas americanas en Siria. TASS con referencia a Oleg Zhuravlev, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informa que las armas que fueron transferidas por las fuerzas […] The US weaponry in Syria. Turkey’s new operation Александра Донцова 1 Syria — the US Weaponry in Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear-Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the weaponry, given by the US forces to the […] L’intervention de l’armée américaine à Idlib Александра Донцова 1 Irak-Syrie Une colonne de 50 véhicules militaires de l’armée américaine est parti d’Irak pour la Syrie, en dépit des déclarations du conseiller du président des Etats-Unis à la sécurité nationale Robert O’Brien que les […] Intervention der US-Armee in Idlib Александра Донцова 1. Irak – Syrien Ein Konvoi von US-Militärausrüstung, bestehend aus 50 Einheiten, fuhr vom Irak nach Syrien, obwohl der stellvertretende US-Präsident für nationale Sicherheit, Robert O’Brien, erklärte, die Vereinigten […] Intervento dell’esercito americano a Idlib Александра Донцова 1. Iraq-Siria Un convoglio di equipaggiamento militare americano, composto da 50 unità di equipaggiamento militare, è andato dall’Iraq alla Siria nonostante le dichiarazioni del vicepresidente della sicurezza nazionale […] La injerencia del ejército americano en Idlib Александра Донцова 1. Iraq y Siria El canal de televisión Sky News Arabia informa que Robert O’Brien, el asistente del presidente americano sobre asuntos de seguridad nacional, declaró que America no tenía intenciones de intervenir en la […]
Наверх Наверх