I militanti non fanno uscire i locali da Idlib

  
0

1. Siria

I militanti di gruppi antigovernativi nella provincia di Idlib, nel nord della Siria, non rilasciano residenti locali in territori controllati dal governo, ha dichiarato il generale di brigata dell’esercito siriano Nabil Abdullah, responsabile dell’organizzazione del corridoio umanitario. «Le strade che conducono al checkpoint sono bloccate, ai residenti è proibito partire sotto la minaccia dell’esecuzione. In effetti, i militanti si nascondono dietro i civili, li usano come scudo umano», ha detto RIA Novosti al generale. Il checkpoint di Abu al-Duhur, chiuso da marzo a dicembre 2018, è stato riaperto il 13 settembre con l’aiuto del centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra. Si noti che durante questo periodo, quasi 45 mila persone hanno lasciato la zona di de-escalation di Idlib.

2. Yemen

La coalizione, guidata dall’Arabia Saudita, ha annunciato l’inizio di un’offensiva sulla posizione degli ussiti a nord della città portuale di Hodeida, nello Yemen orientale, secondo quanto riferito da TASS citando Reuters. Secondo queste informazioni, verranno effettuati attacchi aerei su «obiettivi militari». I rappresentanti della coalizione esortano i civili a evitare di stare vicino a oggetti designati. Ricordiamo che nella notte del 14 settembre, due delle più grandi imprese della compagnia petrolifera saudita saudita Aramco ad Abkaik e Khurais furono attaccate. I sostenitori del movimento Ansar Allah hanno rivendicato la responsabilità degli attacchi che hanno gravemente colpito la produzione di petrolio nel regno.

3. USA-Medio Oriente

Secondo il Wall Street Journal, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, dopo i recenti attacchi contro una raffineria saudita, sta valutando la possibilità di distribuire missili e sistemi di difesa antiaerea aggiuntivi, nonché attrezzature da combattimento e da ricognizione. Secondo fonti, il comando centrale delle forze armate statunitensi propone di distribuire ulteriori sistemi missilistici antiaerei Patriot, sistemi di difesa missilistica THAAD e squadroni da combattimento in Medio Oriente. Gli armamenti dovrebbero essere schierati alla base aerea del principe sultano, situata ad est di Riyadh.

4. Russia-USA

Mosca qualifica come una minaccia alla Russia una dichiarazione del comandante dell’aeronautica americana in Europa, il generale Jeffrey Harrigan, sulla possibilità di infrangere il sistema di difesa aerea di Kaliningrad, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. Ha anche osservato che il ministero degli Esteri qualifica anche «tali dichiarazioni come assolutamente irresponsabili» e ha aggiunto che sono fatte sulla base di considerazioni politiche, di mercato e, possibilmente, elettorali. In precedenza, Harrigan ha affermato che i missili russi antiaerei, anti-nave e terrestri, con sede nella regione di Kaliningrad, potrebbero minacciare la maggior parte della NATO, a questo proposito, l’aviazione americana ha preparato un piano per sfondare il sistema di difesa aerea creato lì.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Le coronavirus en Syrie Александра Донцова 1.Syrie Les autorités syriennes ont arrêté au moins 153 personnes pour avoir violé le couvre-feu, rapporte l’agence Sana. Toutes les personnes arrêtées ont quitté leur domicile pendant la période interdite et devront […] Coronavirus in Syrien Александра Донцова 1. Syrien Die Agentur SANA berichtete, dass syrische Behörden mindestens 153 Personen wegen Verstoßes gegen Ausgangssperren festgenommen hätten. Alle Verhafteten haben während der verbotenen Zeit ihre Häuser verlassen und […] Coronavirus in Siria Александра Донцова 1. Siria La SANA ha riferito che le autorità siriane hanno arrestato almeno 153 persone per violazione del coprifuoco. Tutti gli arrestati hanno lasciato le loro case durante il tempo proibito e ora appariranno davanti alla […] Coronavirus en Siria Александра Донцова 1. Siria. La agencia siria SANA informó que las autoridades sirias habían detenido al menos a 153 personas porque ellos habían violado el toque de queda. Todos los arrestados serán juzgados. El toque de queda se impuso en […] Corona-virus in Syria Александра Донцова 1 Syria The ‘SANA’ news agency reported that the Syrian authorities arrested at least 153 people for the violation of the curfew. All the arrested have left their homes during the forbidden time. Now they will […] Ansprache des Präsidenten der Russischen Föderation / Beschuss von Kämpfern in Syrien Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, zwei türkische Soldaten seien am 24. März bei einer Patrouille im Gebiet des Dorfes Sfuhon in der […] Le discours du président russe. Des tirs des terroristes en Syrie Александра Донцова 1 Syrie Le chef du centre russe pour la réconciliation des parties en conflit en Syrie, le contre-amiral Oleg Jouravlev a communiqué que le 24 mars deux militaires turcs ont été blessés au cours de la patrouille près de la […] Appello del Presidente della Federazione Russa / Attacchi dei militanti in Siria Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha dichiarato che due soldati turchi sono rimasti feriti il ​​24 marzo durante una pattuglia […] El mensaje del presidente de la Federación de Rusia/Los bombardeos de los rebeldes en Siria Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que el 24 de marzo, durante el patrullje realizado en la región del lugar poblado de Sfuhón de la provincia de […]
Наверх Наверх