Il Regno Unito non sosterrà l’operazione militare contro l’Iran

  
0

Il leader della corsa elettorale per il posto di capo del partito conservatore e primo ministro britannico Boris Johnson durante un dibattito con il ministro degli Esteri britannico Jeremy Hunt ha escluso la possibilità di sostenere l’operazione militare statunitense contro l’Iran. «Se mi chiedessi se appoggerei le azioni militari contro l’Iran, se diventassi il primo ministro, la risposta è no», ha detto Tass durante il dibattito. Ha sottolineato che non crede che la guerra con l’Iran «rappresenti un’opzione ragionevole» per l’Occidente. Hunt ha sostenuto la posizione del suo avversario, dubitando che gli Stati Uniti vogliano davvero entrare in un conflitto militare con l’Iran, ha detto il tabloid britannico The Sun.

A Hong Kong, ci sono stati importanti scontri tra polizia e manifestanti contro un progetto di estradizione verso la terraferma, secondo Interfax, citando Bloomberg. Secondo l’agenzia, a seguito di scontri tra manifestanti e polizia nel centro commerciale suburbano di Hong Kong, sono state arrestate 37 persone. Durante le rivolte, 11 poliziotti e 28 civili che hanno partecipato alle proteste sono rimasti feriti. Domenica scorsa, secondo varie fonti, da 30mila a 100mila persone hanno partecipato a manifestazioni a Hong Kong chiedendo le dimissioni del capo dell’amministrazione della regione amministrativa speciale della Cina, Cary Lam.

Il direttore dell’Ufficio investigativo statale dell’Ucraina Roman Trub ha dichiarato che il dipartimento ha presentato 11 cause penali contro l’ex presidente del paese, Petr Poroshenko, e altri funzionari di alto rango, riferisce RIA Novosti. In particolare, Poroshenko è stato coinvolto in casi criminali di abuso di potere e posizione nella distribuzione di posti in Centrenergo, tradimento in connessione con l’incidente nello stretto di Kerch, l’usurpazione del potere giudiziario e il sequestro illegale del canale televisivo diretto, documenti di frode nella formazione di vice fazioni in 2016 e l’appuntamento illegale del governo, così come il sequestro del potere. Oggi Poroshenko è stato chiamato per interrogatorio come testimone in caso di evasione fiscale e legalizzazione del reddito per un importo di $ 300 milioni quando vendeva la fabbrica di Forge su Rybalsky, ma l’ex capo dello stato non era presente nell’istituzione di bilancio dello stato.

Militanti hanno sparato contro il villaggio di Kharab-El-Khizato, nella provincia siriana di Latakia, durante un briefing al capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti nella RAS, il generale Alexei Bakin, sottolineando che gruppi armati illegali in Siria continuano a violare il cessate il fuoco. Ha anche detto che l’esercito russo ha organizzato tre azioni umanitarie nei villaggi di Latakia, Deir Ez-Zor e Aleppo.

Il gruppo di contatto trilaterale (GCC) ha concordato un cessate il fuoco a tempo indeterminato a Donbas da zero il 21 luglio, ora di Kiev, riferisce Interfax, citando il rappresentante speciale dell’OSCE Martin Saydik, che è stato successivamente confermato dal rappresentante della Russia nel gruppo Boris Gryzlov. Nella zona del villaggio di Lugansk, la separazione dei lati e delle attrezzature militari è stata completata e i membri del gruppo hanno concordato di smantellare simultaneamente le fortificazioni in questa zona da entrambe le parti, il segretario stampa del rappresentante ucraino nel TAG Leonid Kuchma Darka Olifer ha scritto su Facebook. Le parti hanno inoltre concordato la riparazione simultanea del ponte in questo villaggio.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto che la nave della Marina USA nello Stretto di Hormuz ha distrutto l’UAV iraniano che si è avvicinato, ha riferito Interfax, citando l’Associated Press. Secondo lui, l’UAV è stato abbattuto dalla nave d’assalto anfibia USS Boxer, mentre l’aereo continuava a muoversi verso la nave, ignorando gli avvertimenti. «Il drone è stato immediatamente distrutto», ha detto Trump. Ha aggiunto che l’aereo era a circa 900 metri dalla nave americana. Da parte sua, il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif, dopo la dichiarazione degli Stati Uniti sull’assalto del drone iraniano, ha dichiarato che Teheran non ha informazioni sulla perdita dell’UAV.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

L’armée syrienne a libéré la ville de Kafr Nabl Александра Донцова 1. Syrie L’armée syrienne a libéré la ville de Kafr Nabl au sud du gouvernorat d’Idlib, où se trouvait un avant-poste de terroristes du groupe Front al-Nosra (interdit en Russie), rapporte l’agence SANA. Les forces […] Terroristen eroberten Nairab Александра Донцова 1. Syrien Das Nachrichtenportal Al-Masdar berichtete, dass die syrische Armee nach heftigen Kämpfen mit bewaffneten Oppositionsgruppen aus taktischen Gründen gezwungen war, sich aus der Stadt Nairab in der Provinz Idlib […] L’esercito siriano ha liberato la città di Kafr Nobul Александра Донцова 1. Siria La SANA riferisce che l’esercito siriano ha liberato la città di Kafr Nobul nel sud della provincia di Idlib, dove c’era un avamposto di terroristi del gruppo Jebhat al-Nusra (illecito nella Federazione […] El ejército sirio liberó la ciudad de Kafr Nobul Александра Донцова 1.Siria. La agencia SANA informa que el ejército sirio liberó la ciudad de Kafr Nobul situada en el sur de la provincia de Idlib, donde estaba un puesto de avanzada de los terroristas de “Jabhat al-Nusra” (la agrupación que […] The Syrian army liberated Kafr Nobul city Александра Донцова 1 Syria The news agency ‘SANA’ reports that the Syrian army liberated the city of Kafr Nobul, in the south of Idlib province, in which there was a terrorist outpost of the Jebhat al-Nusra group. The government […] Les terroristes ont pris Neïrab Александра Донцова 1 Syrie Selon Al-Masdar, après des combats acharnés contre des unités de l’opposition syrienne, l’armée syrienne a dû se retirer, pour des raisons tactiques, de la ville de Neïrab dans le gouvernorat d’Idlib. Soutenus par […] Terroristen eroberten Nairab Александра Донцова 1. Syrien Das Nachrichtenportal Al-Masdar berichtete, dass die syrische Armee nach heftigen Kämpfen mit bewaffneten Oppositionsgruppen aus taktischen Gründen gezwungen war, sich aus der Stadt Nairab in der Provinz Idlib […] I terroristi hanno catturato Neyrab Александра Донцова 1. Siria. Il portale di notizie Al-Masdar ha dichiarato che dopo feroci battaglie con gruppi di opposizione armata, l’esercito siriano è stato costretto a ritirarsi dalla città di Neyrab nella provincia di Idlib per […] Los terroristas tomaron Neyrab bajo su control Александра Донцова 1.Siria El portal de noticias Al-Masdar informó que después de los combates violentos con las fuerzas de la oposición armada, el ejército sirio se vio obligado a retirarse de la ciudad de Neyrab situada en la provincia de […]
Наверх Наверх