Il tribunale ha condannato il blogger a cinque anni di carcere

  
0

1. Il Regno Unito

Il capo del governo britannico, Boris Johnson, lunedì si è opposto al prossimo rinvio dell’uscita del paese dall’UE, riferisce Interfax. «Non ci sono circostanze in cui chiederei un rinvio a Bruxelles», ha detto. In precedenza si è saputo che parte dei parlamentari che si opponevano alla «difficile» Brexit — senza un accordo con l’UE, al fine di evitare questa opzione, vogliono trasferire la Brexit dal 31 ottobre per altri tre mesi — fino al 31 gennaio 2020. Martedì il gruppo interpartitico di politici prevede di presentare un progetto di legge volto a impedire alla Gran Bretagna di lasciare l’UE senza un accordo. Secondo Sky News, citando una fonte del governo britannico, se i parlamentari non appoggiano la sua politica sulla Brexit, Johnson intende organizzare elezioni parlamentari anticipate il 14 ottobre.

2. Afghanistan

Almeno 16 persone sono state vittime di una potente esplosione nel quartiere residenziale di Kabul, dove vivono esperti stranieri che lavorano in Afghanistan, circa 50 sono rimasti feriti, riferisce TASS con riferimento al canale televisivo TOLOnews. Secondo il Ministero degli affari interni afgano, un’auto piena di esplosivi è volata in aria. Successivamente, si è verificato un incendio di un vicino serbatoio di carburante. L’esplosione è stata così potente che gli edifici nel raggio di 1 km sono stati danneggiati. Secondo il canale, il movimento terroristico talebano bandito in Russia si è preso la responsabilità dell’esplosione. Il portavoce talebano Zabihulla Mujahid ha twittato che l’obiettivo era «invasori stranieri». Il presidente afgano Ashraf Ghani ha fortemente condannato l’attacco e lo ha definito un atto terroristico.

3. Germania

A Berlino, i negoziati dei consiglieri di politica estera con i leader dei quattro Paesi normanni — Russia, Germania, Francia e Ucraina — si sono conclusi, ha dichiarato l’ambasciatore ucraino in Germania Andriy Melnyk. La Russia alla riunione era rappresentata dall’Assistente del Presidente della Russia Vladislav Surkov. Un nuovo ministro degli esteri ucraino, Vadim Priestayko, ha anche partecipato ai negoziati. L’incontro era destinato ad andare avanti in preparazione del vertice dei leader del Quartetto e dell’attuazione degli accordi di Minsk.

4. Russia

Il tribunale di Mosca Presnensky ha ritenuto il blogger Vladislav Sinitsa colpevole di estremismo a causa della carica, considerata dagli esperti come un appello alla violenza contro i bambini delle forze dell’ordine, e lo ha condannato a cinque anni in una colonia del regime generale. Il motivo dell’accusa penale era un tweet Sinitsa, pubblicato il 31 luglio nel microblog, che conduce sotto lo pseudonimo di Max Svetlov. Secondo l’accusa, in questo incarico ha invitato una vasta gamma di persone a commettere atti illeciti di violenza contro i figli degli agenti di polizia e di Rosguardia. Il blogger ha ammesso di aver pubblicato un tale tweet, nonché note che hanno suscitato l’odio della polizia e della guardia russa, ma ha rifiutato di ammettere la colpa, osservando che non aveva minacciato individui specifici e ha aggiunto che avrebbe fatto appello alla decisione del tribunale. Il pubblico ministero aveva precedentemente richiesto a Sinitsa la punizione più severa sotto forma di sei anni in una colonia di regime generale ai sensi dell’articolo pertinente del codice penale della Federazione russa.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх