In Siria durante il bombardamento di una pattuglia hanno sofferto i militari russi

  
0

1.

Siria

Il Centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti ha riferito che durante un pattugliamento russo-turco dell’autostrada M-4 vicino alla città di Urum al-Jauz, nella parte meridionale della zona di de-escalation di Idlib, la pattuglia è finita sotto il fuoco di un lanciagranate anticarro a mano. A seguito del bombardamento, un corazzato da trasporto truppe della polizia militare russa è stato danneggiato. «Allo stesso tempo, due militari russi hanno ricevuto piccole commozioni cerebrali. Il pattugliamento è stato interrotto. Il personale della parte russa della pattuglia è stato restituito al punto di schieramento. Ai feriti è stata fornita tutta l’assistenza medica necessaria sul posto, il loro stato di salute è soddisfacente», ha detto il Centro. Si noti che il BTR-82 danneggiato è stato evacuato. Il comando del gruppo di forze russo in Siria, insieme ai militari turchi, nonché alle agenzie di sicurezza siriane, sta stabilendo il coinvolgimento dei militanti operanti nella zona di de-escalation di Idlib nell’attacco al convoglio.

2.

Bielorussia

In una dichiarazione pubblicata martedì sul sito web del Ministero degli affari interni della Bielorussia, si segnala che nell’ultimo giorno sono stati redatti 39 protocolli amministrativi per la partecipazione ad eventi non autorizzati. Inoltre, «tre casi penali sono stati avviati per violenza, o minaccia di violenza contro agenti di polizia», ​​ha detto il ministero. La sera del 24 agosto a Minsk, circa 550 manifestanti si sono riuniti in Piazza Indipendenza. Si noti che non sono state registrate emergenze durante eventi di massa pubblici e politici. Il ministero dell’Interno della repubblica ha nuovamente invitato «i cittadini a dare prova di prudenza e a non cedere alle chiamate a partecipare a manifestazioni e cortei non autorizzati».

3.

Germania

E in continuazione dell’argomento. Il viceministro degli esteri dell’UE Helga Schmid, intervenendo in una riunione straordinaria della commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo sulla situazione in Bielorussia, ha affermato che i ministri degli esteri dei 27 paesi dell’UE terranno un’altra discussione sulle sanzioni contro la Bielorussia in una riunione informale a Berlino il 27-28 agosto.

4.

Libia

Il canale televisivo Al Arabiya ha riferito che le proteste contro il governo di intesa nazionale sono proseguite lunedì nella capitale libica Tripoli. I manifestanti hanno accusato il governo del peggioramento della situazione socioeconomica, dell’impoverimento di ampi strati della popolazione e della corruzione dilagante. I manifestanti hanno anche chiesto le dimissioni del PNS, guidato dal primo ministro Faiz Sarraj. Si noti che gli abiti rinforzati delle forze dell’ordine sono stati esposti intorno all’edificio governativo e ad altre strutture strategicamente importanti. Grandi folle di oppositori delle autorità si sono radunate in Piazza dei Martiri. In alcune zone di Tripoli, le forze di sicurezza avrebbero usato gas lacrimogeni per respingere i manifestanti.

5.

Libano

Il servizio stampa dell’esercito libanese ha riferito che i militari hanno trovato 79 contenitori con sostanze chimiche pericolose sul territorio del porto di Beirut. I nomi delle sostanze chimiche non sono stati divulgati. Il comunicato sottolinea che i militari «hanno preso tutte le precauzioni necessarie, dato che la fuoriuscita di sostanze chimiche è una minaccia per la vita». Si segnala che durante le indagini sull’esplosione a Beirut, dopo gli interrogatori, sono stati arrestati 19 funzionari, tra cui il direttore generale del porto di Beirut e il capo del servizio doganale.

6.

Israele – Striscia di Gaza

Il portavoce del ministero della Difesa israeliano ha detto su Twitter che in risposta al lancio di palloncini con esplosivi attaccati, le forze di difesa israeliane hanno lanciato martedì attacchi contro obiettivi del movimento radicale di Hamas nella Striscia di Gaza. «In risposta ai palloni con esplosivi lanciati da Gaza verso Israele oggi, i nostri carri armati e aerei hanno colpito le posizioni militari e le infrastrutture sotterranee dell’organizzazione terroristica Hamas nella Striscia di Gaza», si legge nel comunicato. Il lancio di palloncini con esplosivi dalla Striscia di Gaza in Israele è continuato dall’inizio di agosto.

Maria Kayumova speciamente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Новости на 16:00 24 сентября 2020 года Влад Николаев Пресс-секретарь МВД Белоруссии Ольга Чемоданова сообщила, что в Белоруссии в среду было зафиксировано 59 протестных акций в которых участвовали около 5 тыс. человек. Сообщается, что сотрудники правоохранительных органов […] Новости на 12:00 24 сентября 2020 года Влад Николаев В распространенном заявлении верховного представителя ЕС по иностранным делам и политике безопасности Жозепа Борреля говорится, что Евросоюз считает инаугурацию и новый президентский срок Александра Лукашенко не имеющими […] Главное на утро 24 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске в среду вечером прошла акция протеста против инаугурации президента Александра Лукашенко. Акция протеста длилась более пяти часов. Сообщается, что для разгона протестующих силовики активно применяли водометы и […] Главное на вечер 23 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске во Дворце независимости состоялась церемония инаугурации президента Белоруссии. Об этом сообщает агентство БелТА. На церемонии присутствовали несколько сотен человек, в том числе высшие должностные лица страны, […] Inauguration du président biélorusse Александра Донцова 1.Bélarussie La cérémonie d’inauguration du Président biélorusse a eu lieu au Palais de l’indépendance à Minsk, selon l’agence BelTA. Plusieurs centaines de personnes y ont assisté, dont des hauts […] Amtseinführung des Präsidenten von Belarus Александра Донцова 1. Belarus Die Amtseinführung des belarussischen Präsidenten fand im Palast der Unabhängigkeit in Minsk statt, wie die BelTA-Agentur berichtete. An der Zeremonie nahmen mehrere hundert Personen teil, darunter hochrangige […]
Наверх Наверх