Israele e Gaza si scambiano attacchi missilistici

  
0

Il servizio stampa delle forze di difesa israeliane ha dichiarato che in risposta a un lancio di missili in tutto il paese dalla Striscia di Gaza, i combattenti e i droni israeliani hanno attaccato diversi obiettivi militari del movimento palestinese radicale di Hamas nella parte meridionale di Gaza, giovedì. Kan Israel State Radio ha riferito che un razzo lanciato da Gaza è esploso in una zona disabitata, senza notizie di feriti o danni. Questo scambio di colpi fu il primo dopo che Washington annunciò il 28 gennaio il cosiddetto «affare del secolo». È stato anche riferito che dopo la pubblicazione dell ‘»accordo del secolo», Israele ha deciso di inviare ulteriori unità da combattimento in varie aree della Cisgiordania e al confine con la Striscia di Gaza per garantire sicurezza.

Lunedì SANA ha riferito che «i terroristi e le unità mercenarie dell’esercito turco hanno iniziato a preparare un immaginario attacco chimico contro i civili nella provincia occidentale di Aleppo». L’agenzia osserva che, secondo i terroristi, una messa in scena di un attacco chimico dovrebbe attirare l’attenzione della comunità mondiale e delle organizzazioni internazionali «al fine di impedire la loro sconfitta da parte dell’esercito siriano che avanza».

Il comando delle forze armate siriane ha riferito che «l’esercito siriano ha sgomberato una serie di insediamenti nel sud di Idlib, tra cui Maarret-en-Nuuman, dai terroristi». È stato anche riferito che l’esercito ha riguadagnato il controllo di 14 villaggi nelle vicinanze della città.

Il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti militari senza nome, riferisce che la Turchia è in trattative con il governo libico del consenso nazionale sulla costruzione di una base militare vicino a Tripoli. È stato riferito che è previsto lo schieramento di forze speciali e della Marina turca alla base, la creazione di una pista e l’equipaggiamento di un punto di comunicazione. Il canale afferma inoltre che il PNS sta discutendo con Ankara l’acquisto di aerei militari e droni turchi. Giovedì, il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti, ha affermato che la Turchia ha inviato militanti dalla Somalia e dal Kenya in Libia e ha concluso il primo accordo con il PNS sulla fornitura di sistemi di difesa aerea.

Il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaido ha promesso di organizzare nuove proteste dopo il suo ritorno in Venezuela. Questa dichiarazione è stata rilasciata da Guaido lunedì dopo un incontro a Ottawa con il capo del ministero degli Esteri canadese. Ha promesso di raccontare presto i dettagli delle future promozioni. Durante un incontro personale a Ottawa con Juan Guaido, il Primo Ministro canadese Justin Trudeau ha assicurato a Guaido che Ottawa lo avrebbe sostenuto nel superare l’attuale crisi in Venezuela.

Giovedì il presidente colombiano Ivan Duque ha respinto l’offerta del presidente venezuelano Nicolas Maduro di ripristinare le relazioni bilaterali tra i paesi a livello consolare. Duque ha definito questa proposta «schizofrenia» da parte di Caracas e ha aggiunto che il ripristino delle relazioni consolari tra i paesi è improbabile «a causa della violenza della dittatura». Il ministro degli esteri venezuelano Jorge Arreasa ha dichiarato su Twitter che la leadership della Repubblica Bolivariana considera questa decisione del Presidente della Colombia «scuse assurde». “In Venezuela, 70 missioni diplomatiche, 22 consolati generali e 78 consolati onorari funzionano normalmente. Affronta la questione con tutta serietà e come statista ”, ha scritto il diplomatico.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La Turquie a attaqué l’armée syrienne Александра Донцова 1.Syrie La ville syrienne de Jablé, qui se trouve à proximité du port maritime de Lattaquié, a été attaquée, rapporte la chaîne de télévision gouvernementale Surya. Les systèmes de défense aérienne de la Syrie ont repoussé […] Türkei griff syrische Armee an Александра Донцова 1. Syrien Die syrische Stadt Dschabla, die sich in der Nähe des Hafens von Latakia befindet, wurde angegriffen. Es wird vom staatlichen Fernsehsender Surya berichtet. Syriens Luftverteidigungssysteme wehrten die Angriffe auf […] La Turchia ha attaccato l’esercito siriano Александра Донцова 1. Siria La città siriana di Jeble, che si trova nelle vicinanze del porto marittimo di Latakia, è stata attaccata. Lo riporta il canale televisivo governativo Surya. I sistemi di difesa aerea della Siria hanno respinto gli […] Turquía atacó al ejército sirio Александра Донцова 1.Siria El canal de televisión Surya informa que la ciudad siria de Jabla, que se encuentra cerca del puerto marítimo de Latakia y la base aérea rusa de Khmeimim, fue atacaфda. Los sistemas de defensa aérea de Siria […] Turkey attacked the Syrian army Александра Донцова 1 Syria The Syrian city of Jebla, located near the seaport of Latakia, was attacked — the government TV channel «Surya» reports. The Syrian air defense systems repelled attacks around the city. Jebla is […] Armes américaines en Syrie. Une nouvelle opération turque Александра Донцова 1. Syrie. Armes américaines en Syrie Les armes transférées par les forces américaines étaient utilisées par des radicaux contre l’armée turque en Syrie, a déclaré le contre-amiral Oleg Zhouravlev, chef du Centre russe […] US-Waffen in Syrien. Neue Operation der Türkei Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawlew, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass von US-Streitkräften übertragene Waffen von Rebellen gegen das türkische Militär in Syrien […] Armi statunitensi in Siria. La nuova operazione di Turchia Александра Донцова 1. Siria. Armi statunitensi in Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che le armi trasferite dalle forze statunitensi sono state […] Las armas americanas en Siria. Nueva operación de Turquía Александра Донцова 1. Siria. Las armas americanas en Siria. TASS con referencia a Oleg Zhuravlev, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informa que las armas que fueron transferidas por las fuerzas […]
Наверх Наверх