l bombardamento nel Donbass non si ferma

  
0

1. La mancanza di reazione della comunità internazionale ai crimini di guerra in Ucraina ha portato all’impunità e violazioni sistematiche del diritto umanitario da parte dell’esercito ucraino nel Donbass, ha affermato il ministro degli Esteri del RPD, l’ambasciatore della Repubblica ai colloqui di Minsk, Natalia Nikonorova. Alla vigilia delle forze armate ucraine hanno sparato due volte in direzione del villaggio di Trudovskaya, nella parte occidentale di Donetsk. A seguito del primo attacco, si verificò un incendio nella costruzione di una casa, per spegnere il quale arrivarono i vigili del fuoco composti da sei dipendenti. Secondo il ministero degli Esteri, la parte ucraina nel JCCC ha garantito un cessate il fuoco nell’area, ma ciò non ha impedito alle forze armate ucraine di aprire un fuoco mirato ai soccorritori, ferendone tre. Per salvare uno dei feriti, i medici hanno dovuto amputargli il braccio. A tale proposito, il Ministro degli Esteri ha fatto appello a tutti gli Stati partecipanti all’OSCE e ai garanti degli Accordi di Minsk con un appello a influenzare il governo ucraino.

2. La sera del 9 settembre, il villaggio di Kominternovo è stato nuovamente sparato dalle armi proibite dagli accordi di Minsk. Le forze armate delle forze armate ucraine hanno aperto il fuoco verso le pacifiche case del villaggio, a seguito di un colpo diretto, un edificio residenziale a via Akhmatova 32. Fortunatamente, nessuno dei civili è rimasto ferito. Ricordiamo che dall’inizio della tregua «scolastica» nel villaggio di Cominternovo, nel sud della RPD, i militari ucraini hanno distrutto più di 10 edifici residenziali.

3. Un soldato della milizia popolare RPL è morto a seguito di bombardamenti da parte delle forze di sicurezza ucraine, ha dichiarato il capo del servizio stampa del dipartimento della difesa della Repubblica, Yakov Osadchy. Ha detto che alle 14.45 le forze di sicurezza di Kiev hanno sparato per la seconda volta in una giornata con mortai e un lanciagranate anticarro della polizia popolare di RPL nell’area dell’insediamento di Frunze.

4. Questa settimana, i militari ucraini hanno sparato missili anticarro guidati contro le case dei civili Yasinovataya, che mostrano ancora una volta l’indifferenza della parte ucraina nei confronti di qualsiasi regime di «cessate il fuoco» e «cessate il fuoco» nella realtà.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: