L’Iran invierà la Marina sulla costa degli Stati Uniti || Riassunto delle notizie, il 6 gennaio 2019

  
0

Nell’ovest della provincia siriana di Aleppo, ci sono scontri tra i terroristi del gruppo Haiat-Tahrir ash-Sham illecito in Russia e i rappresentanti dell’opposizione armata. I militanti hanno sequestrato la campagna a ovest di Aleppo e stanno cercando di prendere il controllo di Attar. Secondo il canale televisivo Al-Mayadin, le forze armate siriane operano nella zona, colpendo le posizioni delle forze terroristiche. Come notato in precedenza, il gruppo Haiat Tahrir ash-Sham ha occupato tutti i principali insediamenti e strutture dei suoi ex «alleati» nelle ultime 24 ore, costringendoli alla resa o alla fuga nel territorio dei militanti filo-turchi nell’ex cantone curdo di Afrin.

Il capo dei reparti di autodifesa curda, Sipan Hemo, ha presentato a Mosca e Damasco un piano per ripristinare l’influenza di Damasco nei territori controllati dai kurdi, fatto salvo il riconoscimento del governo locale da parte del governo siriano, secondo quanto riportato dal quotidiano Al-Sharq al-Awsat. Una delegazione di alto rango guidata da Chemo ha visitato la base aerea di Hmeimim pochi giorni dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato il suo ritiro dalla Siria. Inoltre, secondo il giornale, la delegazione ha visitato Damasco e Mosca per ricevere «garanzie» dalla Russia, riferisce RIA Novosti. Si fa notare che i curdi accettano di rinviare a una data successiva una soluzione politica al conflitto e l’adeguamento della costituzione della Siria.

3.Iran A marzo, le navi da guerra iraniane si dirigeranno verso l’Oceano Atlantico per la costa americana per il servizio militare, riporta RIA Novosti, citando il dipartimento militare del paese. L’ingresso di navi nell’Oceano Atlantico sarà una contromisura in risposta alla presenza della Marina statunitense nel Golfo Persico. Si fa notare che il nuovo cacciatorpediniere iraniano «Sahand» sarà nella flottiglia. Ricordiamo, il 21 dicembre 2018, un gruppo di navi guidato dalla USS John S. Stennis, una portaerei nucleare, entrò nel Golfo Persico.

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato che la conclusione di un trattato di pace tra Tokyo e Mosca avrà un impatto positivo sulla stabilità regionale e andrà a beneficio degli Stati Uniti. «Credo che questo sarà un vantaggio per gli Stati Uniti», ha detto TASS. Ricordiamo che Shinzo Abe arriverà a Mosca in visita a Mosca a gennaio, dove intende «avanzare i negoziati per un trattato di pace» e discutere la questione del trasferimento delle isole Curili russe in Giappone.

In Ucraina, verso le 21:00 del 5 gennaio nella città di Mariupol, c’è stata un’esplosione al terzo piano di un edificio a più piani. Secondo testimoni oculari, l’esplosione è stata di tremenda forza. Nell’apertura della finestra è stato visto morto. Secondo i dati preliminari, una granata è esplosa nell’appartamento e le vittime erano due persone. Secondo il canale televisivo «112 Ucraina» in riferimento ai testimoni oculari, una delle vittime prima della sua morte avrebbe chiesto aiuto. Esplosivi, la polizia e l’esercito stanno lavorando sulla scena dell’incidente.

Nella regione di Khanty-Mansiysk, nel campo petrolifero di Priobskoe, nella notte di domenica, c’è stato un incendio nella fornace di evaporazione. Al fuoco che copriva un’area di 300 metri quadrati è stato assegnato un terzo, maggiore livello di complessità. I vigili del fuoco hanno evacuato 16 persone dalla scena. Al mattino, il fuoco è stato completamente eliminato. Come risultato dell’incidente nessuno è rimasto ferito.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главноеитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх