L’OPCW ha accusato la Siria di usare armi chimiche

  
0

1. Siria

L’ambasciatore siriano a Mosca Riyad Haddad ha affermato che la Siria ha chiesto al Ministero della sanità russo di fornire equipaggiamento protettivo per combattere la diffusione del coronavirus. «La Siria ha chiesto al Ministero della Sanità della Federazione Russa di fornire attrezzature per la rilevazione del coronavirus, nonché tute protettive e attrezzature per analisi ed esame per aiutare il popolo siriano a far fronte al coronavirus», ha detto l’ambasciatore TASS.

2. Siria

Il team di indagine e identificazione dell’Organizzazione per le armi chimiche ha pubblicato un rapporto che accusa le autorità siriane dell’uso in combattimento degli agenti di guerra chimica nel marzo 2017. Le forze armate siriane sono responsabili dell’uso di gas tossico, sarin e cloro nel villaggio di El Latamna nel marzo 2017, afferma il rapporto. L’ufficio di rappresentanza della Federazione Russa presso l’OPCW ha dichiarato che il rapporto è stato redatto con difetti e non è credibile. Il Dipartimento di Stato USA intende imporre nuove sanzioni contro la Siria in relazione alla pubblicazione del rapporto. «Queste sono azioni di natura politica, diplomatica ed economica», ha precisato il Dipartimento di Stato. «Includono anche l’isolamento diplomatico del regime. Includono il blocco di qualsiasi aiuto di stabilizzazione per ricostruire il paese fino a quando il paese non rispetta i propri obblighi ai sensi delle Nazioni Unite», ha detto un alto funzionario del Dipartimento di Stato. In precedenza, il segretario di Stato americano Michael Pompeo ha affermato che Washington ha condiviso le valutazioni contenute nel rapporto degli esperti dell’OPCW. Allo stesso tempo, il Segretario di Stato non ha citato alcun fatto specifico, condannando a nome degli Stati Uniti «l’uso di armi chimiche» e chiedendo che le autorità siriane «smettano immediatamente di sviluppare, immagazzinare e usare armi chimiche».

3.Yemen

Muammar al-Iryani, ministro dell’informazione yemenita, ha affermato che il movimento ribelle Ansar Allah (ussiti) ha lanciato attacchi missilistici sulle città di Marib e Hodeida nello Yemen. Gli ussiti tentarono anche di riprendere il controllo di un campo militare nella provincia di Al-Jouf. Il ministro ha collegato le azioni dei ribelli con l’annuncio dell’alleanza araba sul cessate il fuoco nello Yemen per due settimane. Lo riporta il quotidiano saudita Al Riyadh. In precedenza, una coalizione guidata dall’Arabia Saudita ha annunciato la cessazione delle ostilità nello Yemen per un periodo di due settimane per creare le condizioni per la lotta contro un nuovo coronavirus. Il regime del cessate il fuoco completo entrerà in vigore giovedì a mezzogiorno e potrebbe essere ulteriormente prorogato. La decisione è stata presa in conformità con l’iniziativa delle Nazioni Unite sul cessate il fuoco. Lo ha affermato il rappresentante ufficiale del comando di coalizione, il colonnello Turki al-Maliki, riferisce il canale televisivo Al Arabiya.

4. Afghanistan

Cinque missili hanno colpito la base aerea della NATO nell’area afgana di Bagram nella provincia di Parwan. Lo ha riferito su Twitter la missione della NATO in Afghanistan. Un forte sostegno. «Non ci sono state vittime o feriti. I nostri partner, le forze di sicurezza nazionale dell’Afghanistan, stanno indagando sull’incidente», afferma il rapporto. Secondo Reuters, il gruppo terroristico dello Stato Islamico bandito in Russia ha rivendicato la responsabilità dell’attacco.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Nuevos bombardeos en la Franja de Gaza e Israel Александра Донцова 1. Israel y Franja de Gaza. El movimiento palestino llamado “HAMAS” anunció nuevos ataques con misiles realizados contra las ciudades israelíes y las bases del ejército en respuesta a los ataques israelíes. Antes, los […] New shelling in the Gaza Strip and Israel Александра Донцова 1 Israel — the Gaza Strip The Palestinian movement Hamas announced the start of a new wave of rocket attacks on the Israeli cities and army bases in response to the Israeli strikes. Earlier the Palestinian radicals from […] Обстановка на линии фронта за сутки: версии сторон Александра Донцова Донецкая Народная Республика Подразделения украинской армии за сутки семь раз нарушили перемирие. Об этом сегодня сообщило представительство ДНР в Совместном центре контроля и координации режима прекращения огня (СЦКК). «За […] Nuevo conflicto en la frontera de Armenia con Azerbaiyán Александра Донцова 1.Buenos días, en el aire estoy yo, Svetlana Borónina, voy a presentarles noticas especiales de ANNA News. 2.Armenia acusó a Azerbaiyán de haber violado su frontera. Según los datos oficiales de Ereván, los militares […] New conflict on the border of Armenia and Azerbaijan Александра Донцова This is a special program from the ’ANNA NEWS’. I am Constantine Reztsov. Armenia accused Azerbaijan of violating its border. According to the official data of Yerevan, the Azerbaijani troops entered the Armenian territory by […] Agravación del conflicto palestino-israelí Александра Донцова El 11 de mayo, por la noche los radicales palestinos de la Franja de Gaza habían lanzado más de 200 misiles contra Israel. Decenas de personas fueron heridas. En respuesta, el ejército israelí atacó 140 objetivos militares […]
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: