La Russia è nell’autoisolamento

  
0

1.
Russia
Un regime di autoisolamento è stato introdotto per tutti i residenti di Mosca e della regione di Mosca per prevenire la diffusione dell’infezione da coronavirus. Il regime di autoisolamento è stato introdotto dal decreto del sindaco della capitale, Sergei Sobyanin, e da una risoluzione del governatore della regione di Mosca, Andrei Vorobyov. I residenti di Mosca e della regione di Mosca non sono raccomandati senza una buona ragione per spostarsi in città. Domenica il sindaco della capitale ha informato sul suo sito Web che nei prossimi giorni le autorità completeranno «una serie di misure tecniche e organizzative» e saranno introdotti pass speciali per spostarsi in città. «A poco a poco, ma costantemente, rafforzeremo i controlli necessari in questa situazione», ha sottolineato Sobyanin.
2.
Russia
E nella continuazione dell’argomento. Il quartier generale operativo per combattere la diffusione della nuova infezione da coronavirus ha riferito che in Russia sono stati identificati 302 casi di infezione da una nuova infezione da coronavirus. Il numero totale di casi nel paese è di 1836 persone in 71 regioni del paese. Attualmente sono guarite 66 persone, 9 sono morte. Il ministro della sanità russo Mikhail Murashko ha affermato che la condizione di 32 persone con coronavirus in 18 regioni è valutata dai medici come grave.
3.
Cina-Venezuela
La portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha dichiarato che il governo cinese ha inviato una squadra di esperti medici in Venezuela per aiutare a combattere il coronavirus. Il gruppo è stato formato dal Comitato sanitario statale cinese, gli specialisti sono volati fuori dalla Cina il 29 marzo e sono arrivati in Venezuela lunedì. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha precedentemente affermato che il Venezuela ha già ricevuto varie forniture mediche dalla Cina per combattere la pandemia di coronavirus.
4.
Siria
Al Mayadeen ha riferito che nella città di Hasek, le «Forze della Siria democratica» hanno ripreso il controllo della prigione, che detiene mercenari stranieri che avevano precedentemente combattuto dalla parte del gruppo dello Stato islamico (illecito in Russia). L’agenzia di stampa curda Firate riferisce che i detenuti hanno cercato di prendere in ostaggio le guardie e stabilire il controllo sulla prigione. Le unità in maturazione delle «Forze della Siria democratica» hanno schiacciato la rivolta. Le forze curde con l’aiuto di veicoli aerei senza pilota americani inseguono quattro terroristi che sono riusciti a fuggire.
5.
Afghanistan
Un’esplosione si è verificata nella provincia afgana di Kandahar, che ha ucciso un civile e ferito un soldato. È stato riferito da RIA Novosti con riferimento alla fonte. Secondo quanto riferito, una miniera lungo la strada è esplosa. Nessuno dei gruppi che operano sul territorio del paese ha finora rivendicato la responsabilità dell’esplosione.
6.
Iraq
Il rappresentante della coalizione internazionale, il colonnello Vincent Parker, ha affermato che le forze della coalizione internazionale antiterroristica, guidata dagli Stati Uniti, saranno evacuate dalle basi in Iraq secondo un piano precedentemente approvato. «Questo processo è stato pianificato in anticipo e non è stato associato ad attacchi alle basi della coalizione o alla situazione attuale a causa della diffusione del coronavirus in Iraq», ha detto il portale iracheno Al Yaum citando il colonnello. Domenica scorsa la coalizione ha consegnato all’esercito iracheno una base aerea militare nella provincia di Kirkuk. 26 marzo, le forze della coalizione sono state evacuate dalla base di Al-Qiyar.
Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: