La Turchia sponsorizza militanti

  
0

1. Siria

Due militanti catturati dai militari siriani nelle vicinanze di Aleppo, durante gli interrogatori, hanno affermato che la Turchia e l’Arabia Saudita hanno finanziato e fornito manodopera al gruppo terroristico Jebhat al-Nusra. Secondo uno dei prigionieri, i militanti del Pakistan e dell’Afghanistan stanno ora combattendo dalla parte degli estremisti.

2. Turchia-Siria
Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha affermato che l’invio di aiuti militari a Idlib siriano ha lo scopo di rafforzare i posti di osservazione. Al momento, 12 posti di osservazione dell’esercito turco operano nella provincia siriana di Idlib. Cavusoglu ha anche affermato che Russia e Turchia stanno collaborando per ridurre le tensioni in Idlib. Secondo il ministro, i processi di Astana e Sochi nell’insediamento siriano continuano a funzionare, ma sono stati danneggiati.

3. Siria — Turchia

Il ministro turco della difesa nazionale Hulusi Akar ha affermato che in risposta al bombardamento dei suoi militari a Idlib, la Turchia ha «neutralizzato» 76 soldati siriani. Gli attacchi sono stati colpiti su 54 bersagli. Fakhrettin Altun, capo del dipartimento di pubbliche relazioni dell’amministrazione presidenziale turca, ha dichiarato che la Turchia era pronta a prendere misure contro ogni minaccia contro di lei senza esitazione. Ankara ha dimostrato questa posizione lunedì a Idlib. È stato anche riferito che sullo sfondo dell’escalation della tensione in Siria, hanno avuto luogo conversazioni telefoniche dei ministri degli affari esteri della Turchia e della Russia, Mevlut Cavusoglu e Sergey Lavrov. Le parti hanno confermato la necessità di rispettare gli accordi per normalizzare la situazione nella zona. Lo ha riferito il ministero degli Esteri russo. I negoziati sono stati avviati dalla parte turca.

4. Siria

La SANA riferisce che martedì i militanti «hanno attaccato impianti di petrolio e gas siriani» nella provincia siriana di Homs. Lo ha riferito all’agenzia il ministro del petrolio e delle risorse minerarie della Siria, Ali Ghanim. Gli incendi scoppiati dopo l’attacco sono stati estinti, una valutazione del danno materiale. Non sono state riportate vittime.

5. Siria

Lunedì il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria ha diffuso il messaggio che l’organizzazione Caschi Bianchi con il supporto dei terroristi Hayat Tahrir al-Sham (bandito nella Federazione Russa) «sta preparando una provocazione usando sostanze tossiche». Le informazioni sono arrivate alla «hot line» del Centro da due residenti nella zona di de-escalation di Idlib. Secondo il Centro per la riconciliazione dei belligeranti, per questo il 1 ° febbraio, un gruppo di 15 rappresentanti dei caschi bianchi è arrivato nel villaggio di Maarret al-Art, situato nella zona di Idlib. Il leader dei militanti ha sperimentato la sparatoria della produzione di presunti «attacchi chimici» il 4 aprile 2017 nella città di Khan Sheikhun, provincia di Idlib. I video pronti dovrebbero essere pubblicati sulle risorse informative di White Helmets sui social network in modo che i principali media occidentali e arabi li distribuiscano.

6.Bielorussia-Russia

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha in programma di incontrare il presidente russo Vladimir Putin il 7 febbraio. Lukashenko ha detto durante una visita alla fabbrica di carta Dobrush «Eroe di Lavoro». «Molto probabilmente, ci incontreremo con il presidente Putin il 7 febbraio. È giunto un certo momento di verità. Siamo stati gli iniziatori di queste relazioni, nel caso dovessimo romperle», ha citato BelTA citando le parole di Lukashenko. Il segretario stampa del presidente della Federazione russa Dmitry Peskov ha confermato che è in preparazione una riunione di questo tipo. È stato riferito che i negoziati si terranno in Russia.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La Turquie a attaqué l’armée syrienne Александра Донцова 1.Syrie La ville syrienne de Jablé, qui se trouve à proximité du port maritime de Lattaquié, a été attaquée, rapporte la chaîne de télévision gouvernementale Surya. Les systèmes de défense aérienne de la Syrie ont repoussé […] Türkei griff syrische Armee an Александра Донцова 1. Syrien Die syrische Stadt Dschabla, die sich in der Nähe des Hafens von Latakia befindet, wurde angegriffen. Es wird vom staatlichen Fernsehsender Surya berichtet. Syriens Luftverteidigungssysteme wehrten die Angriffe auf […] La Turchia ha attaccato l’esercito siriano Александра Донцова 1. Siria La città siriana di Jeble, che si trova nelle vicinanze del porto marittimo di Latakia, è stata attaccata. Lo riporta il canale televisivo governativo Surya. I sistemi di difesa aerea della Siria hanno respinto gli […] Turquía atacó al ejército sirio Александра Донцова 1.Siria El canal de televisión Surya informa que la ciudad siria de Jabla, que se encuentra cerca del puerto marítimo de Latakia y la base aérea rusa de Khmeimim, fue atacaфda. Los sistemas de defensa aérea de Siria […] Turkey attacked the Syrian army Александра Донцова 1 Syria The Syrian city of Jebla, located near the seaport of Latakia, was attacked — the government TV channel «Surya» reports. The Syrian air defense systems repelled attacks around the city. Jebla is […] Armes américaines en Syrie. Une nouvelle opération turque Александра Донцова 1. Syrie. Armes américaines en Syrie Les armes transférées par les forces américaines étaient utilisées par des radicaux contre l’armée turque en Syrie, a déclaré le contre-amiral Oleg Zhouravlev, chef du Centre russe […] US-Waffen in Syrien. Neue Operation der Türkei Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawlew, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass von US-Streitkräften übertragene Waffen von Rebellen gegen das türkische Militär in Syrien […] Armi statunitensi in Siria. La nuova operazione di Turchia Александра Донцова 1. Siria. Armi statunitensi in Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che le armi trasferite dalle forze statunitensi sono state […] Las armas americanas en Siria. Nueva operación de Turquía Александра Донцова 1. Siria. Las armas americanas en Siria. TASS con referencia a Oleg Zhuravlev, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informa que las armas que fueron transferidas por las fuerzas […]
Наверх Наверх