Protesta di massa nel centro di Baghdad

  
0

1.

Iraq

Il canale di Al-Sumaria riferisce di una manifestazione nella capitale irachena contro la presenza americana. Secondo il canale, una grande manifestazione è iniziata venerdì mattina nel distretto di Al-Jadriah, nel centro di Baghdad. I manifestanti portano bandiere irachene e gridano slogan patriottici. Il canale riferisce anche che un politico sciita e leader religioso precedentemente influente, Muktad al-Sadr, che è uno dei leader del blocco Sairun nel parlamento iracheno, ha invitato le persone a uscire per una manifestazione pacifica che chiedesse la fine della presenza delle forze statunitensi nel paese.

2.

Iran

Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Abbas Mousavi ha commentato le parole del rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Iran, Brian Hook, secondo cui il nuovo comandante delle forze speciali del Qud della Guardia rivoluzionaria islamica Esmail Qaani dovrà affrontare il destino del suo predecessore, il generale Kasem Suleimani, se ucciderà gli americani. Mousavi ha chiamato le parole del rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Iran «conferma e divulgazione del terrorismo statale mirato degli Stati Uniti». Mousavi ha sottolineato che in questo modo gli Stati Uniti confermano che il loro stato e le forze armate hanno commesso atti terroristici e continueranno ad agire in questo modo in futuro. Mousavi ha invitato la comunità internazionale a condannare le azioni statunitensi.

3.

Filippine

Il presidente filippino Rodrigo Duterte ha minacciato di annullare un accordo con gli Stati Uniti sullo spiegamento di truppe americane e attrezzature militari nel paese per condurre esercitazioni in relazione alla privazione del visto americano del senatore filippino Ronald Rose, secondo l’ABS-CBN. L’accordo, chiamato Accordo sulle forze di visita (VFA), è entrato in vigore nel 1999. Secondo Reuters, ha concesso lo status legale a migliaia di soldati americani che sono stati inviati nelle Filippine per condurre esercitazioni militari e operazioni umanitarie.

4.

Palestina

Il portavoce della leadership palestinese Nabil Abu Rudeyna ha dichiarato che le autorità palestinesi respingerebbero il piano americano per un accordo in Medio Oriente, noto anche come «accordo del secolo», in caso di violazione del diritto internazionale. Le parole del rappresentante della leadership palestinese guidano l’agenzia VAFA. Giovedì prima, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato la sua intenzione di annunciare il piano di insediamento degli Stati Uniti in Medio Oriente prima della visita del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu a Washington il 28 gennaio.

5.

Russia

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato i decreti sulla nomina dell’ex capo del Ministero dello sviluppo economico Maxim Oreshkin e dell’ex capo del Ministero della cultura Vladimir Medinsky come aiutante del presidente della Russia. L’ex vice primo ministro Dmitry Kozak è stato nominato vicedirettore dell’ufficio esecutivo presidenziale. I documenti sono stati pubblicati venerdì sul portale Internet ufficiale di informazioni legali. Tutti i decreti entrano in vigore dalla data della firma.

6.

Cina

La provincia cinese di Hubei ha annunciato il più alto livello di risposta alle emergenze di salute pubblica a causa di un grave scoppio di un nuovo tipo di coronavirus. Lo afferma una dichiarazione del governo provinciale. Il più alto livello di risposta alle emergenze legate alla salute pubblica è stato annunciato a Pechino. Attualmente, secondo il portale informativo di Wanyi, il numero di casi confermati di polmonite in Cina causati da un nuovo tipo di coronavirus è aumentato a 876 persone, 26 persone sono morte a causa della malattia.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Gorlovka sous un tir massif Александра Донцова 1. Chaque jour la banlieue ouest de Donetsk fait cible des tirs des forces armées de l’Ukraine. Des terroristes ukrainiens qui se trouvent à Mariinka et Krasnogorovka mènent des tirs de mitrailleuses lourdes, canons des […] Gorlowka unter massivem Beschuss Александра Донцова 1. Der westliche Stadtrand von Donezk wird täglich von den Streitkräften der Ukraine beschossen. In Marjinka und Krasnogorowka stationierte ukrainische Kämpfer schießen schwere Maschinengewehre, BMP-Gewehre, […] Gorlovka sotto enormi bombardamenti Александра Донцова 1. La periferia occidentale di Donetsk viene quotidianamente bombardata dalle forze armate. Combattenti ucraini situati a Maryinka e Krasnogorovka stanno sparando mitragliatrici pesanti, mitragliatrici BMP, fucili di […] Górlovka fue el objeto del bombardeo Александра Донцова 1.La periferia occidental de Donetsk está bombardeada cada día por la Fuerza Armada de Ucrania. Los rebeldes ucranianos situados en Máryinka y Krasnogórovka están aplicando ametralladoras pesadas, BMP, rifles de […] Gorlovka is under heavy shelling Александра Донцова 1 The western outskirts of the city of Donetsk are being bombarded daily by the Ukrainian Army. The Ukrainian troops, located in the villages of Maryinka and Krasnogorovka, are firing from heavy machine guns, weaponry of […] La Syrie a repoussé une attaque de missiles Александра Донцова Vladimir Poutine s’est adressé à ses compatriotes en annonçant la prolongation des jours chômés mais payés en Russie en raison du coronavirus jusqu’à la fin du mois d’avril. Des décisions supplémentaires seront […] Syrien wehrte einen Raketenangriff ab Александра Донцова Der russische Präsident Wladimir Putin sprach zu den Russen und kündigte die Verlängerung der arbeitsfreien Tage in der Russischen Föderation aufgrund des Coronavirus bis Ende des Monats an. Abhängig von der Situation mit dem […] La Siria ha respinto un attacco missilistico || Risultati della settimana Александра Донцова Il presidente russo Vladimir Putin si è rivolto ai russi in appello, in cui ha annunciato l’estensione dei giorni non lavorativi nella Federazione Russa a causa del coronavirus fino alla fine del mese. Ulteriori […] Siria rechazó un ataque con misiles Александра Донцова Vladimir Putin, el presidente ruso, anunció la prórroga del período no laboral en la Federación de Rusia debido a coronavirus hasta fin de mes, con goce de salarios. Las medidas adicionales se tomarán por las entidades de la […]
Наверх Наверх