Proteste di massa in Armenia

  
0

Martedì a Yerevan si è tenuta una manifestazione dell’opposizione. Secondo quanto riferito, i manifestanti hanno bloccato gli edifici del governo armeno e l’ufficio del procuratore generale. La situazione in Piazza della Repubblica, dove è iniziata una manifestazione per chiedere le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan, era tesa. Inoltre, un gruppo di oppositori ha bloccato l’edificio del governo in via Vazgen Sargsyan, dove si trovano diversi dipartimenti, compreso il Ministero degli Affari Esteri della repubblica. La manifestazione in Piazza della Repubblica è stata avviata da diciassette partiti di opposizione dell’Armenia, che ha creato il Movimento per la salvezza della Patria. All’incontro hanno partecipato diverse migliaia di persone.

E in continuazione dell’argomento. Giovedì si è svolta una manifestazione dell’opposizione davanti al Palazzo del Governo a Yerevan. Le forze speciali della polizia armena hanno istituito un cordone per impedire agli attivisti dell’opposizione di bloccare l’edificio del governo. Nell’edificio del governo armeno sono arrivate anche forze aggiuntive del ministero degli Interni. I dipendenti delle unità erano dotati di scudi ed elmetti. Si sono uniti al cordone all’ingresso del palazzo del governo. L’agenzia di stampa TASS ha riferito che dopo che i manifestanti hanno cercato di impedire alle auto del governo di entrare nel cortile del gabinetto, è iniziata una zuffa. Il servizio stampa della polizia armena ha riferito che 69 attivisti sono stati arrestati durante la manifestazione dell’opposizione vicino al palazzo del governo. Mercoledì scorso, Gegham Manukyan, un rappresentante del partito di opposizione Dashnaktsutyun, ha chiesto di bloccare «tutte le entrate e le uscite del palazzo del governo» in modo che il primo ministro Nikol Pashinyan e i membri del governo «non potessero entrare nell’edificio».

L’aeronautica militare israeliana ha lanciato un attacco missilistico contro la città siriana di Masyaf, nella parte occidentale della provincia di Hama. I sistemi di difesa aerea siriani sono riusciti ad abbattere la maggior parte dei missili. Lo ha riferito la televisione di stato siriana, citando una fonte del dipartimento della difesa. Gli attacchi israeliani provenivano dallo spazio aereo libanese, dalla capitale libica Tripoli, ha detto SANA. L’oggetto dell’attacco potrebbe essere un centro di ricerca situato vicino alla città di Masyaf.

A seguito di una votazione, il parlamento turco ha esteso il mandato alla presenza delle forze armate della repubblica in Libia. Secondo il decreto del presidente turco Tayyip Erdogan, i militari potranno prestare servizio in Libia per i prossimi 18 mesi. Il decreto rileva che «il cessate il fuoco in Libia non è pienamente rispettato». «È molto importante prevenire la ripresa delle ostilità e aderire alla lettera degli accordi sotto gli auspici dell’ONU. Altrimenti, ci sarà una minaccia per gli interessi della Turchia», dice il decreto.

Il portale di notizie somale Goobjoog News ha riferito che gli Stati Uniti hanno avviato un’operazione per ritirare le truppe americane dalla Somalia. Si segnala che le prime unità delle forze armate statunitensi sono arrivate a bordo della nave da sbarco Makin Island della Marina di USA situata al largo delle coste della Somalia. Si segnala che il trasferimento del personale militare dalla terraferma avviene con il supporto delle unità marittime in arrivo sulle navi. Il numero del contingente statunitense in Somalia da evacuare è di circa 700 soldati. Il Somali Guardian riferisce che la maggior parte dei ritirati dalla Somalia sarà schierata alla base di spedizione navale di Camp Lemonnier a Gibuti, la più grande base americana in Africa. Parte delle forze armate statunitensi verrà consegnata in Kenya, dove si trovano anche le strutture statunitensi.

Maia Sandu è entrata in carica come presidente della Moldova. L’inaugurazione del presidente eletto della Moldova è avvenuta alla presenza di parlamentari, membri della Corte costituzionale e diplomatici stranieri. La cerimonia è stata trasmessa dal canale televisivo Moldova 1. Igor Dodon, che ha lasciato la presidenza, e i deputati del Partito socialista che lo sostengono non hanno preso parte giovedì alla cerimonia di inaugurazione. Secondo Dodon, secondo il protocollo, non è tenuto a partecipare alla cerimonia, nella quale non ha altro ruolo se non quello di spettatore. Ma allo stesso tempo è obbligato a partecipare alla cerimonia del trasferimento del potere, che avrà luogo dopo l’inaugurazione nell’edificio dell’amministrazione presidenziale.
Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.


главное за суткиитоги дняновости
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Turquía acordó controlar el aeropuerto de Kabul || Спецвыпуск 29.08.2021 Александра Донцова 1.Buenos días, en el aire estoy yo, Svetlana Borónina, voy a presentarles noticas especiales de ANNA News. 2.El canal de televisión Al Jazeera informa que Turquía apoyó la propuesta de “Talibán” (el movimiento radical que […] Turkey agreed to control Kabul airport || Спецвыпуск 29.08.2021 Александра Донцова This is a special program from the ’ANNA NEWS’. I am Constantine Reztsov. Turkey agreed on the Taliban’s proposal to take control of the airport in the capital of Afghanistan — the ’Al Jazeera’ TV reported while citing […] Теракт в Кабуле || Итоги недели 28.08.2021 Влад Николаев В результате взрывов у международного аэропорта Кабула погибло уже по меньшей мере 170 человек, сообщили в Минздраве Афганистана. Большинство погибших — афганцы. Известно о гибели 13 американских военнослужащих и как минимум […] El acto terrorista en Kabul Александра Донцова El Ministerio de Salud afgano informó que como resultado de las explosiones que se habían producido en el aeropuerto internacional de Kabul, al menos a 170 personas habían muerto. La mayoría de los muertos son afganos. Se […] A terrorist attack in Kabul Александра Донцова The explosions at the Kabul international airport have already killed at least 170 people — the Afghan Ministry of Health reported. Most of the victims are Afghans. It was reported that 13 US servicemen and at least 28 […] Украинские войска понесли потери в Донбассе Александра Донцова Украинская армия продолжает обстреливать территорию Донецкой Народной Республики. Так, накануне вечером в результате обстрела со стороны украинской армии поселка Старомихайловка, расположенного на западе Донецка, получили […]
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: