Su-35 russi in Egitto || Riassunto delle notizie, il 18 marzo 2019

  
0

La Russia ha firmato un contratto con l’Egitto per la fornitura di diverse dozzine di pesanti combattenti multiruolo Su-35, riferisce Interfax, citando il quotidiano Kommersant. «L’accordo corrispondente, che prevede la fornitura di» oltre due dozzine di macchine «e aiuti aeronautici per un importo di circa $ 2 miliardi, è entrato in vigore alla fine del 2018 e le consegne stesse possono iniziare già nel 2020-2021. Hanno rifiutato, ma hanno notato che il contratto «garantisce il caricamento della capacità del costruttore della macchina, Komsomolsk-on-Amur Aviation Plant, per diversi anni a venire», afferma la pubblicazione.

2. Georgia

In Georgia, il comando NATO-GEO EXERCISE 2019 e le esercitazioni del personale inizieranno lunedì con la partecipazione di personale militare proveniente da 24 paesi membri della NATO e partner dell’alleanza, ha riferito Interfax. L’esercitazione avrà luogo nel centro di addestramento e valutazione congiunto (JTEC) con la NATO e durerà fino al 29 marzo. Il Ministero della Difesa della Georgia ha osservato che lo scopo dell’esercizio è quello di aumentare l’interoperabilità delle forze armate dei paesi membri della NATO e dei partner dell’alleanza. Secondo il ministero, più di 350 soldati stranieri prenderanno parte alle esercitazioni.

3. Siria

Il ministero degli Esteri siriano in risposta a una dichiarazione congiunta di Stati Uniti, Francia, Germania e Gran Bretagna, ha dichiarato che nessuno ha invitato questi paesi a partecipare al ripristino della Siria, poiché hanno commesso crimini di guerra contro i siriani nella coalizione, riferisce RIA Novosti. Gli Stati Uniti, la Francia, la Germania e il Regno Unito il 15 marzo in una dichiarazione congiunta dei paesi in occasione dell’ottavo anniversario del conflitto nella Repubblica Araba hanno annunciato che non avrebbero aiutato a ripristinare la Siria fino a quando non avrà avuto inizio un «vero accordo politico». Il ministero degli Esteri siriano ha definito questa affermazione «evidenza storica di menzogne, ipocrisia, confusione e falsificazione». «Questi paesi, che hanno ucciso e distrutto, non sono mai stati interessati alla ricostruzione, nessuno li ha invitati a partecipare, sono obbligati solo a compensare le uccisioni e le distruzioni che hanno commesso a causa di terribili crimini, e per fermare le gravi interferenze negli affari interni», dice nella dichiarazione MFA.

4. Pakistan-India

Almeno un soldato indiano è morto, altri tre sono rimasti feriti di vari gradi di gravità a causa della violazione del cessate il fuoco da parte delle forze armate del Pakistan e il bombardamento dello stato di Jammu e Kashmir nel nord dell’India, riferisce TASS con il quotidiano Hindustan Times. Secondo il quotidiano, l’esercito pakistano di armi di piccolo calibro e mortaio ha attaccato lunedì il distretto di Sanderbany nel distretto di Rajauri. L’esercito indiano ha risposto con il fuoco. La sparatoria è durata circa due ore. Domenica scorsa, anche i militari pakistani hanno bombardato il territorio indiano.

главное за суткиитоги дняновостисобытия
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Terroristische Provokationen in Idlib Александра Донцова Konteradmiral Alexander Grinkewitsch, stellvertretender Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, gab bekannt, dass Kämpfer der in der Russischen Föderation verbotenen Terroristengruppe […] Provocazioni militanti a Idlib Александра Донцова Il contrammiraglio Alexander Grinkevich, vice capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, ha annunciato che i militanti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham, bandito nella […] Las provocaciones de los rebeldes en Idlib Александра Донцова Alexander Grinkevich, el subjefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir al-Sham” (la organización terrorista que que está prohibida en la Federación de […] Terrorist provocations in Idlib Александра Донцова The deputy head of the Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Grinkevich, reported about a preparation of provocations, with the use of poisonous substances, in the south […] Итоги недели 26 сентября 2020 года Влад Николаев Заместитель руководителя российского Центра по примирению враждующих сторон в Сирии контр-адмирал Александр Гринкевич сообщил о подготовке боевиками запрещенной в РФ террористической группировки «Хайат Тахрир […] Crash d’avion dans le nord de l’Iran Александра Донцова 1.Etats-Unis S’exprimant lors du débat politique général de la 75e session de l’Assemblée générale des Nations Unies, le chef du gouvernement d’accord national libyen Fayez el-Sarraj a déclaré que les parties au […]
Наверх Наверх