‘Ucraina non smette di bombardare il Donbass

  
0

L’Ucraina non smette di bombardare i territori della RPL. Batti in modo intenzionale nelle aree residenziali. Questa volta, il villaggio di Gluboky, non lontano da Bryanka, era sotto gli occhi dell’artiglieria ucraina. Sotto il fuoco c’era un condominio. Quei pochi residenti che sono rimasti qui sono ora costretti a cambiare la vetratura. Ha anche distrutto la linea elettrica.

La sera del 25 marzo, le Forze armate dell’Ucraina da un mortaio di 120 mm sbarrate dagli accordi di Minsk dalla direzione dell’insediamento di Crimea spararono nell’insediamento di Frunze. Come risultato del bombardamento, una donna è stata ferita e anche un bambino ha ricevuto una leggera contusione. I rappresentanti della RPL del JCCC, insieme al personale dell’ufficio del procuratore generale e al ministero degli Affari interni della Repubblica, hanno determinato la direzione da cui sono stati effettuati i bombardamenti, raccolto frammenti di munizioni esplose e intervistato anche le vittime. La polizia popolare ha osservato che la Repubblica popolare di Luhansk solleverebbe la questione del bombardamento del villaggio nella prossima riunione del gruppo di contatto a Minsk.

I militari della Milizia Popolare della RPL abbatterono un veicolo aereo senza pilota dell’APU lanciato dalle forze di sicurezza di Kiev dall’area di ricognizione delle forze e dell’attrezzatura n. 2 Pervomaisk-Zolotoe. Lo ha annunciato il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa della Repubblica, il tenente colonnello Andrei Marochko. Ha invitato i rappresentanti della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE a prestare attenzione a questo fatto e a riflettere questa violazione nelle loro relazioni.

La leadership politico-militare continua le speculazioni elettorali intorno al lavoro del checkpoint di entrata e uscita «Luganskaya Stanitsa». L’isteria artificiale connessa con la riparazione della campata del ponte sul fiume Seversky Donets viene intensamente iniettata. In alternativa, la leadership ucraina propone di utilizzare il checkpoint «d’oro», per dirla semplicemente, per guidare persone e veicoli a motore lungo la sezione mineraria della strada «Zolotoe-Pervomaisk». I residenti e gli ospiti della Repubblica non condividono questa iniziativa e vedono che è più conveniente per loro aprire il punto di accesso al ponte vicino alla città di Sciastie.

Il conflitto armato nel Donbass si concluderà quando l’Ucraina avvierà un dialogo diretto con il Donbas. Lo ha affermato il capo della RPL di Leonid Pasechnik, rispondendo alle domande dei residenti dell’Ucraina che sono arrivati ​​sulla hotline. «Una domanda molto dolorosa, questa domanda, ovviamente, preoccupa non solo me, ma anche tutti gli abitanti della RPL, così come, in generale, tutti gli abitanti del Donbass. Quando finirà la guerra che non abbiamo scatenato? Qualsiasi tentativo da parte nostra di risolvere il conflitto in termini politici non trova assolutamente alcuna comprensione e sostegno da parte dell’Ucraina, ma ciò indica che questa guerra è semplicemente benefica per il vertice ucraino «, ha detto Leonid Pasechnik.

«Sulla proposta di uno scambio di persone trattenute secondo la formula» 72 per 19 «, i rappresentanti dell’Ucraina nel sottogruppo umanitario sono stati ripetutamente rifiutati. Questo è dovuto a due motivi principali. In primo luogo, questa proposta contraddice la clausola 6 della serie di misure per l’attuazione degli accordi di Minsk, nonché la formula provvisoria precedentemente concordata per lo scambio «tutti stabiliti per tutti gli accordi stabiliti». In secondo luogo, il funzionario di Kiev non ha fornito una spiegazione adeguata delle ragioni dell’esclusione dalla lista per lo scambio di un numero di persone detenute, che sono state precedentemente confermate dalla parte ucraina. Chiediamo ai rappresentanti dell’Ucraina di smettere di politicizzare il processo di Minsk e di muoverci il prima possibile all’attuazione di meccanismi precedentemente sviluppati per il rapido ritorno delle persone detenute, che aspettano con impazienza e speriamo che i cittadini su entrambi i lati della linea di demarcazione » .

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: