Visita del leader del RPC a Mosca

  
0

1. Grecia-RFG

L’ambasciatore greco a Berlino ha trasmesso una nota al ministero degli Esteri tedesco, in cui il governo greco ha esortato la parte tedesca ad avviare negoziati per risolvere la questione irrisolta di pagare la Germania per le riparazioni militari e il risarcimento dei danni della prima e della seconda guerra mondiale. La nota è stata presentata secondo le istruzioni del Vice Ministro degli Esteri, Sii Anagnostopoulou, relazioni RIA Novosti, citando il Ministero degli Affari Esteri della Grecia. Ad aprile, il parlamento greco ha adottato a stragrande maggioranza una risoluzione che impone al governo di chiedere che la parte tedesca paghi le riparazioni di guerra: 309,5 miliardi di euro per la seconda guerra mondiale e oltre 9 miliardi di euro per la prima guerra mondiale. La Grecia ha stimato anche 107 miliardi di euro di risarcimento per la morte e l’infortunio delle persone. La stessa Germania respinge le richieste delle autorità greche. Secondo i funzionari tedeschi, il loro paese ha adempiuto ai propri obblighi quando ha pagato 115 milioni di marchi nel 1960.

2. Germania-Venezuela

La Deutsche Bank of Germany ha deciso di «prendere il controllo» di 20 tonnellate di oro di proprietà del Venezuela a causa del mancato pagamento dei pagamenti di prestiti da parte di Caracas, riferisce Bloomberg. Secondo fonti informate, nel 2016 il governo venezuelano ha ricevuto un prestito da Deutsche Bank per un importo di $ 750 milioni, lasciando 20 tonnellate di oro come garanzia, riferisce TASS. In connessione con l’omissione dei pagamenti, Deutsche Bank ha deciso di risolvere il contratto di prestito, che doveva scadere nel 2021, e di «prendere il controllo» dell’oro. Ricordiamo che a gennaio l’oro venezuelano ha rifiutato di restituire la Banca di Inghilterra.

3. Ucraina

In Ucraina, si sono offerti di confiscare la proprietà dei cittadini del paese che hanno ricevuto il passaporto russo e vivono nel Donbass, riferisce RIA Novosti. Il disegno di legge in questione è stato presentato al deputato di Verkhovna Rada Oleg Musiy. Ricordiamo, ad aprile, Vladimir Putin ha firmato un decreto che consente ai residenti di alcune regioni delle regioni di Donetsk e Lugansk dell’Ucraina di ricevere passaporti russi in modo semplificato. Più tardi a Kiev hanno minacciato che i residenti del Donbass che chiedevano passaporti russi sarebbero stati privati ​​della cittadinanza ucraina. Inoltre, il ministro per gli affari dei veterani Irina Freese ha affermato che anche loro non riceveranno sussidi sociali e pensioni.

4. Russia

Il presidente della RPC Xi Jinping è arrivato a Mosca in visita di stato il 5 giugno. La visita è dedicata al settantesimo decennio delle relazioni diplomatiche tra la Federazione russa e la Repubblica popolare cinese. All’incontro, si prevede che Vladimir Putin e Xi Jinping discuteranno questioni di un’agenda bilaterale e internazionale, compresa la denuclearizzazione della Corea del Nord e la crisi in Venezuela. Il 6 e 7 giugno Xi Jinping si recherà a San Pietroburgo, dove visiterà il Forum economico internazionale di San Pietroburgo (PMEF). Durante la visita del leader cinese, è previsto di firmare circa 30 diversi documenti. Il presidente della Repubblica popolare cinese ha espresso fiducia nel fatto che la sua visita sarà fruttuosa «e servirà da stimolo per lo sviluppo dinamico delle relazioni russo-cinesi»

5. Venezuela

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato che il Consiglio di sicurezza venezuelano lavorerà costantemente per risolvere la situazione nel paese, ha riferito TASS. «Dichiaro che il Consiglio di sicurezza lavorerà su base continuativa come la più alta autorità costituzionale della repubblica per proteggere la pace e la stabilità politica del paese», ha detto Maduro all’incontro, che è stato trasmesso su Venezolana de Television. Il leader venezuelano ha aggiunto che il Consiglio di sicurezza avrà «tutte le competenze possedute dalle autorità costituenti, elettorali, giudiziarie e civili». «Lo Stato venezuelano deve rispondere in tempo, con forza rivoluzionaria e resistenza, alla necessità di proteggere la nostra patria, la Costituzione e il diritto alla pace», ha spiegato la decisione a Maduro.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 24 ноября 2020 года Влад Николаев В Минобороны РФ сообщили, что большой противолодочный корабль «Адмирал Виноградов» остановил нарушение госграницы РФ эсминцем ВМС США «Джон Маккейн» в заливе Петра Великого. Инцидент произошёл в 06:17 мск. […] Les Etats-Unis sortent du traité Ciel ouvert Александра Донцова 1 Haut-Karabakh Le chef du service de génie du contingent militaire russe, le lieutenant-colonel Pavel Pautov informe que les sapeurs russes ont commencé le déminage humanitaire du terrain au Haut-Karabakh, qui fait partie de […] Rückzug der USA aus dem OH-Vertrag Александра Донцова 1. Berg-Karabach Der Leiter des Ingenieurdienstes des russischen Militärkontingents, Oberstleutnant Pawel Pautow, sagte, die Pioniere der russischen Streitkräfte hätten mit der humanitären Minenräumung des Gebiets in […] The US withdrawal from the Open Skies Treaty Александра Донцова 1 Nagorno-Karabakh The head of the engineering service of the Russian peacekeepers in Nagorno-Karabakh, Lieutenant-Colonel Pavel Pautov, stated that the Russian sappers had begun to demine the area in Nagorno-Karabakh, inside […] Ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sui cieli aperti Александра Донцова 1. Nagorno-Karabakh Il capo del servizio di ingegneria del contingente militare russo, il tenente colonnello Pavel Pautov, ha detto che gli zappatori delle forze armate russe avevano iniziato lo sminamento umanitario del […] La retirada de los EE.UU. del Tratado de Cielos Abiertos Александра Донцова 1.Nagorno-Karabaj. Pavel Pautov, el jefe de Servicios de Ingeniería del contingente militar ruso, informó que los zapadores de la Fuerza Armada rusa habían comenzado la remoción de minas humanitaria de la región en […]
Наверх Наверх