In Venezuela hanno soppresso un ammutinamento di personale militare

  
0

Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che, nonostante il malcontento e le proteste della popolazione del paese, avrebbe continuato le riforme che aveva iniziato in precedenza. «La soluzione della crisi non consiste nell’abbandonare ciò che abbiamo fatto negli ultimi 18 mesi», ha detto Macron durante una cena a Versailles, che ha organizzato per rappresentanti di Microsoft, Snapchat, JPMorgan Chase & Co. Il presidente francese disse che, a suo parere, i discorsi dei «giubbotti gialli» facevano parte di una manifestazione di preoccupazione della classe media sulla globalizzazione, che portò alla Brexit nel Regno Unito, nonché alla crescita del prestigio dei partiti populisti in Germania o in Italia.

Il presidente russo Vladimir Putin terrà colloqui a Mosca martedì con il primo ministro giapponese Shinzo Abe, che si trova in Russia per una visita di lavoro, riferisce TASS. «Si prevede di discutere lo stato e le prospettive di sviluppo della cooperazione bilaterale nei campi politico, commerciale, economico e umanitario», ha detto ai giornalisti il ​​servizio stampa del Cremlino. In linea con gli accordi raggiunti nelle precedenti riunioni dei leader, è previsto «di considerare le questioni relative alla conclusione di un trattato di pace tra i due paesi». Inoltre, come credono entrambe le parti, questo argomento sarà al centro dei negoziati. Inoltre, Putin e Abe si scambieranno opinioni sulle questioni più urgenti dell’agenda internazionale e regionale.

Il bilancio delle vittime dei marinai a seguito di un incendio su due navi nel Mar Nero, secondo i dati preliminari, è aumentato a 14 persone, ha detto il capo della Crimea Sergey Aksenov. Secondo lui, a causa della bassa temperatura dell’acqua, non c’è praticamente nessuna possibilità di trovare sopravvissuti. Come riportato in precedenza, due navi, il Kandy e il Maestro, battenti bandiera della Tanzania, ancorate in acque neutre, hanno preso fuoco lunedì sera a 15 miglia nautiche al largo della costa della penisola della Crimea. Le petroliere trasportavano gas liquefatto e le rifornivano di carburante nel porto di Temryuk. A bordo c’erano 32 cittadini di Turchia e India. Secondo i servizi di soccorso di martedì mattina, 10 persone sono morte, 10 sono scomparse, 12 persone sono state salvate. Attualmente, l’incendio di entrambe le navi continua, le navi sono a galla.

Dopo un tentativo fallito da parte di un gruppo di militari per istigare una ribellione, i partecipanti alle proteste anti-governative a Caracas, la capitale del Venezuela, si sono scontrati con la polizia comunica TASS con riferimento al quotidiano El Nacional. Le guardie hanno usato gas lacrimogeni e altri mezzi speciali per disperdere i manifestanti. Uno dei principali centri di protesta rimane la regione di Mesedores, nel nord-ovest di Caracas, i cui abitanti hanno bloccato diverse strade, tra cui pneumatici in fiamme. Secondo El Nacional, in questa parte della città, le autorità hanno inviato circa 300 soldati della Guardia Nazionale con mezzi speciali.

Gli Stati Uniti sono pronti a inviare a Canada una richiesta ufficiale per l’estradizione del direttore finanziario della società cinese Huawei Meng Wanzhou, riferisce TASS, citando il quotidiano The Globe and Mail. Si presume che il Canada debba ricevere una richiesta entro il 30 gennaio, dopo di che la parte canadese deciderà sull’estradizione entro 30 giorni. Altrimenti, verrà rilasciato Meng Wanzhou. Ricordiamo, il direttore finanziario di Huawei Meng Wanzhou è stato detenuto il 1 dicembre dello scorso anno all’aeroporto di Vancouver dalle forze dell’ordine canadesi su una richiesta di estradizione dell’ufficio del procuratore del distretto orientale di New York in connessione con l’accusa di violazione delle sanzioni commerciali americane contro l’Iran.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх