Home / NEWS  / Dimostrazioni ampi in Francia || Riassunto delle notizie, il 4 dicembre 2018

Dimostrazioni ampi in Francia || Riassunto delle notizie, il 4 dicembre 2018

Il segretario di Stato americano per la Siria James Jeffrey ha dichiarato che gli Stati Uniti non potrebbero ancora confermare l’uso di armi chimiche da parte dei militanti della provincia di Idlib durante il bombardamento di Aleppo il 24 novembre. «C’è stato un incidente una settimana fa, durante il quale, presumibilmente, i terroristi di Idlib hanno usato armi chimiche e russi hanno colpito un attacco aereo», ha detto Jeffrey. Allo stesso tempo, l’inviato speciale del Segretario di Stato USA per la Siria ha sottolineato che gli Stati Uniti non possono ancora confermare «alcun tipo di attacco con l’uso di armi chimiche durante questo incidente», riferisce TASS. «Cercheremo di saperne di più il prima possibile», ha detto Geoffrey.

L’edizione americana di The Wall Street Journal afferma che nei prossimi giorni un gruppo di navi della marina statunitense guidate dalla portaerei di tipo «Nimitz» entrerà nel Golfo Persico. Secondo fonti del Pentagono, l’obiettivo dell’ingresso del gruppo di portaerei della Marina USA nel Golfo Persico, che sarà la prima operazione del genere negli ultimi otto mesi, è dimostrare la forza dell’Iran, riferisce RIA Novosti. Secondo fonti del Pentagono, la presenza di una portaerei «fornisce certamente deterrenza» contro qualsiasi attività iraniana potenzialmente ostile nelle acque della regione. Si presume che la portaerei della aviazione militare statunitense avrà sede nella regione del Medio Oriente per circa due mesi, la maggior parte dei quali spenderà nel Golfo Persico.

Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha accusato la Russia di violare le decisioni della corte Europea dei diritti dell’uomo, che avrebbe ordinato la Russia di fornire all`Ucraina le informazioni sulla posizione e la salute dei detenuti marinai ucraini dopo la violazione del confine della federazione russa nello stretto di Kerch. Per la sua approvazione, soldati ucraini, secondo la convenzione di Ginevra, sono prigionieri di guerra, e non li può giudicare «criminale tribunale russo». In precedenza, il Procuratore generale Dell’Ucraina Yuriy Lutsenko ha detto di preparare le proposte per l’introduzione di nuove sanzioni contro la Russia a causa di eventi nello Stretto di Kerch. In particolare, ha dichiarato che Kiev deve applicare «le misure restrittive personali, economiche e altri alle singole persone fisiche e giuridiche di Russia», tra cui bloccare i beni di imprenditori russi in Ucraina «a piena deoccupazione del paese».

Sullo sfondo di crescenti proteste di massa in Francia contro l’aumento dei prezzi del carburante, il primo ministro Edouard Filip ha annunciato l’intenzione di dichiarare una moratoria sull’aumento delle tasse sul carburante. Su questo riferisce L’agenzia AFP, citando fonti del governo. Tuttavia, l’incontro del primo ministro di Francia con i rappresentanti di «giubbotti gialli», di cui in precedenza, ha chiesto il presidente Macron e che doveva passare la mattina di martedì, è stata annullata. Le proteste di massa sono iniziate in Francia il 17 novembre. Nel corso della protesta di sabato a Parigi, sono stati arrestati 412 persone, 133 feriti, di cui 23 sono rappresentanti di apparati di sicurezza. I manifestanti hanno sbaragliato diversi grandi supermercati e negozi di lusso, e hanno anche bruciato decine di auto. A Marsiglia, a seguito del colpo in faccia granata di gas lacrimogeno è morta una donna ottantenne.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)