Home / NEWS  / in Italian  / L’attacco di Tripoli continua

L’attacco di Tripoli continua

Forze armate libiche (LNA) feldmaresciallo Khalifa Belqasim Haftar ha annunciato l’istituzione di controllo sulla maggior parte delle aree suburbane di Tripoli, i rapporti TASS con riferimento al canale «Al-Hadas». Secondo il canale, continuano gli scontri armati vicino all’aeroporto della capitale. Inoltre, si rileva che le unità LDF tendono a non entrare in aree residenziali per evitare vittime civili. 4 aprile Maresciallo della LNA Khalifa Belqasim Haftar ha ordinato l’attacco a Tripoli. Il 5 aprile, le sue unità si avvicinarono alla periferia della capitale libica e presero il controllo dell’aeroporto internazionale.

2. Afghanistan

Almeno due persone sono state uccise, cinque sono state ferite in un’esplosione nella città di Jalalabad, nella provincia di Nangarhar in Afghanistan, rapporti della RIA Novosti riferiti al canale televisivo di Tolo News. Secondo il canale, una bomba fatta in casa è stata installata all’interno di un veicolo militare. I feriti sono stati ricoverati in ospedale. In precedenza è stato riferito che una doppia esplosione a Jalalabad ha ucciso tre persone, 19 sono rimaste ferite.

3. Corea del Sud

I piani di Seoul di schierare i caccia F-35A potrebbero mettere a repentaglio lo stato d’animo pacifico nella penisola coreana, secondo una dichiarazione pubblicata dai media della RPDC. La parte nordcoreana ha definito l’adozione di combattenti invisibili da utilizzare come atto ostile. Secondo l’autore del testo, ciò aggraverà le tensioni militari nella regione. Alla fine di marzo, la Corea del Sud ha ricevuto due caccia da combattimento americani F-35A, anche se la data del loro pieno dispiegamento operativo non è stata ancora determinata. Nel 2014, Seoul ha deciso di acquisire 40 F-35A per l’implementazione fino al 2021 del valore di $ 6,5 miliardi.

4. Zona del Mar Nero

Le navi da ricognizione e attacco e i sistemi missilistici costieri della Flotta del Mar Nero (BSF) sono stati messi in servizio in connessione con gli esercizi NATO Sea Shield — 2019 nel Mar Nero. Lo ha dichiarato al Centro nazionale per la gestione della difesa della Russia. Come notato, al fine di rispondere rapidamente a possibili situazioni anomale, le forze della flotta del Mar Nero stanno adottando una serie di misure per monitorare le azioni delle navi della NATO. «Nelle zone designate del Mar Nero è organizzato nave dovere di ricognizione, i gruppi di sciopero nave, complessi missilistici costieri» Bastion «e» Ball «gli aeromobili dell’aviazione navale» — conduce i messaggi di testo TASS. Ricordiamo che nella Lunedi, 8 aprile, nella parte sud-occidentale del Mar Nero ha iniziato esercitazioni NATO Sea Shield — 2019 che ha coinvolto i soldati degli Stati Uniti, Bulgaria, Grecia, Paesi Bassi, Romania e Turchia. Le manovre sono tenute in collaborazione con i rappresentanti delle Forze armate dell’Ucraina e della Georgia.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)