L’attacco di Tripoli continua

  
0

Forze armate libiche (LNA) feldmaresciallo Khalifa Belqasim Haftar ha annunciato l’istituzione di controllo sulla maggior parte delle aree suburbane di Tripoli, i rapporti TASS con riferimento al canale «Al-Hadas». Secondo il canale, continuano gli scontri armati vicino all’aeroporto della capitale. Inoltre, si rileva che le unità LDF tendono a non entrare in aree residenziali per evitare vittime civili. 4 aprile Maresciallo della LNA Khalifa Belqasim Haftar ha ordinato l’attacco a Tripoli. Il 5 aprile, le sue unità si avvicinarono alla periferia della capitale libica e presero il controllo dell’aeroporto internazionale.

2. Afghanistan

Almeno due persone sono state uccise, cinque sono state ferite in un’esplosione nella città di Jalalabad, nella provincia di Nangarhar in Afghanistan, rapporti della RIA Novosti riferiti al canale televisivo di Tolo News. Secondo il canale, una bomba fatta in casa è stata installata all’interno di un veicolo militare. I feriti sono stati ricoverati in ospedale. In precedenza è stato riferito che una doppia esplosione a Jalalabad ha ucciso tre persone, 19 sono rimaste ferite.

3. Corea del Sud

I piani di Seoul di schierare i caccia F-35A potrebbero mettere a repentaglio lo stato d’animo pacifico nella penisola coreana, secondo una dichiarazione pubblicata dai media della RPDC. La parte nordcoreana ha definito l’adozione di combattenti invisibili da utilizzare come atto ostile. Secondo l’autore del testo, ciò aggraverà le tensioni militari nella regione. Alla fine di marzo, la Corea del Sud ha ricevuto due caccia da combattimento americani F-35A, anche se la data del loro pieno dispiegamento operativo non è stata ancora determinata. Nel 2014, Seoul ha deciso di acquisire 40 F-35A per l’implementazione fino al 2021 del valore di $ 6,5 miliardi.

4. Zona del Mar Nero

Le navi da ricognizione e attacco e i sistemi missilistici costieri della Flotta del Mar Nero (BSF) sono stati messi in servizio in connessione con gli esercizi NATO Sea Shield — 2019 nel Mar Nero. Lo ha dichiarato al Centro nazionale per la gestione della difesa della Russia. Come notato, al fine di rispondere rapidamente a possibili situazioni anomale, le forze della flotta del Mar Nero stanno adottando una serie di misure per monitorare le azioni delle navi della NATO. «Nelle zone designate del Mar Nero è organizzato nave dovere di ricognizione, i gruppi di sciopero nave, complessi missilistici costieri» Bastion «e» Ball «gli aeromobili dell’aviazione navale» — conduce i messaggi di testo TASS. Ricordiamo che nella Lunedi, 8 aprile, nella parte sud-occidentale del Mar Nero ha iniziato esercitazioni NATO Sea Shield — 2019 che ha coinvolto i soldati degli Stati Uniti, Bulgaria, Grecia, Paesi Bassi, Romania e Turchia. Le manovre sono tenute in collaborazione con i rappresentanti delle Forze armate dell’Ucraina e della Georgia.

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

l bombardamento nel Donbass non si ferma Александра Донцова 1. La mancanza di reazione della comunità internazionale ai crimini di guerra in Ucraina ha portato all’impunità e violazioni sistematiche del diritto umanitario da parte dell’esercito ucraino nel Donbass, ha […] En Donbass se siguen realizando los bombardeos Александра Донцова 1. Natalia Nikonorova, la Ministra de Asuntos Exteriores de la República Popular de Donetsk y la representante plenipotenciaria de la república en las negociaciones de Minsk, declaró que la falta de reacción de la comunidad […] America es responsable del colapso del Tratado sobre la eliminación de los misiles de alcance Александра Донцова El Ministerio de Defensa de Rusia acusó a los EE.UU. de haber elaborado un nuevo misil terrestre durante la vigencia del Tratado sobre la eliminación de los misiles de alcance intermedio y de menor alcance. Las acusaciones no […] La responsabilità del crollo del Trattato INF spetta agli Stati Uniti Александра Донцова Il Ministero della Difesa russo ha accusato gli Stati Uniti di aver sviluppato un nuovo missile terrestre durante il periodo del Trattato sui missili a raggio intermedio e a corto raggio (Trattato INF). «Accuse non […] La guerra en Siria ha terminado Александра Донцова 1.Siria Sergei Lavrov, el Jefe del Ministerio de Relaciones Exteriores de la Federación de Rusia, declaró que la guerra en Siria había terminado. Al mismo tiempo, Lavrov destacó que en los territorios que no están bajo el […] La guerra in Siria è finita Александра Донцова 1. Siria Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in un’intervista al quotidiano Trud ha dichiarato che la guerra in Siria è finita. «La guerra in Siria è davvero finita. Il paese sta gradualmente tornando a […] Israele si prepara alla guerra contro Hamas Александра Донцова 1. USA Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sta valutando la possibilità di nominare come suo assistente per la sicurezza nazionale l’attuale segretario di Stato Michael Pompeo, nel qual caso quest’ultimo […] В Гюмри найден мертвый военнослужащий РФ Сергей Чернобай   В Гюмри найдено тело 23-летнего российского военнослужащего. «Погибший 23-летний мужчина являлся военнослужащим 102-й российской базы, дислоцированной в городе Гюмри. На теле погибшего обнаружены порезы»,— сообщили в […] Esplosione a Kabul presso l’ambasciata americana Александра Донцова 1. Afghanistan Una massiccia esplosione si è verificata mercoledì sera vicino all’ambasciata americana a Kabul in occasione dell’anniversario dell’attacco terroristico dell’11 settembre 2001 alle torri […]
Наверх Наверх