Le forze del Consiglio nazionale di transizione di Libia non smetteranno di combattere

  
0

1. Russia-Iran

Il ministero della Difesa russo e lo stato maggiore delle forze armate iraniane hanno firmato un memorandum sull’espansione delle relazioni bilaterali, ha affermato il comandante della marina iraniana, Hossein Khanadi. Ha osservato che il documento è stato firmato durante la sua visita in Russia, dove ha visitato la Giornata della Marina a San Pietroburgo, riferisce TASS. «Questo è il primo memorandum d’intesa di questo tipo e può essere visto come una svolta nelle relazioni di Teheran e Mosca nel campo della difesa», ha affermato Khanzadi. In precedenza aveva affermato che la Russia e l’Iran in futuro avrebbero potuto svolgere esercitazioni navali congiunte nello stretto di Hormuz e che sono in corso trattative per rafforzare la cooperazione nella sfera della difesa nel Mar Caspio.

2. Yemen

Un attacco aereo della coalizione guidata dall’Arabia Saudita sulle posizioni dei ribelli nel nord dello Yemen ha ucciso almeno 10 civili, tra cui ci sono bambini, riferisce l’Associated Press. Si noti che gli aerei della coalizione hanno attaccato la provincia di Sa’ada, controllata dagli hussiti. Secondo il servizio sanitario di Houthit, 27 persone hanno sofferto a causa dell’attacco aereo. 3. Cina-USA Pechino non farà un accordo commerciale se Washington non mostrerà il giusto rispetto e non condurrà un dialogo su una base di uguaglianza, secondo un commento speciale della Xinhua News Agency prima del 12 ° round dei colloqui commerciali sino-americani a Shanghai. «Durante l’attuale round di negoziati commerciali, la parte americana dovrebbe condurre consultazioni su una base di uguaglianza e trattare la Cina con il dovuto rispetto se desidera un accordo commerciale», commenta l’agenzia. «Se Washington ha ancora l’illusione che Pechino in qualche modo rinuncerà e scenderà a compromessi su questioni di sovranità e altri interessi di base rilevanti ai fini di un accordo, allora nessun accordo lo farà. La Cina troverà sempre un modo per resistere a qualsiasi pressione ”, ha sottolineato Xinhua.

4. Turchia

Il ministro della Difesa turco Hulusi Acar ha ricordato il capo del Pentagono Mark Esper durante una conversazione telefonica con le parole del presidente turco Tayyip Erdogan secondo cui «se non ci sarà consenso durante i negoziati, la Turchia sarà costretta a formare una zona di sicurezza da sola» nel nord della Siria. Durante i colloqui, il ministro turco ha espresso la speranza «per la completa cessazione da parte degli Stati Uniti delle organizzazioni terroristiche del Partito dei lavoratori del Kurdistan e delle forze di autodifesa popolari delle organizzazioni terroristiche», riferisce TASS. Ha anche espresso la speranza che gli Stati Uniti «riprendano le armi trasferite al Partito dei lavoratori del Kurdistan e alle forze di autodifesa popolare» e le ritirino «dai territori in cui è prevista la formazione di una zona di sicurezza».

главное за сутиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La Turchia riprenderà a operare in Siria Александра Донцова 1. Georgia Le azioni di protesta sono riprese in Georgia. All’edificio del parlamento, diverse decine di partecipanti a una manifestazione antigovernativa, che erano stati dispersi dalle forze speciali alla vigilia […] Turquía reanudará la operación en Siria Александра Донцова 1.Georgia En Georgia se reanudaron las acciones de protesta. Cerca del edificio del Parlamento varias docenas de participantes del mitin antigubernamental que fueron dispersados por las fuerzas especiales ayer han montado las […] La huitième patrouille conjointe russo-turque a débuté en Syrie Александра Донцова 1.Syrie Le ministère russe de la Défense a annoncé le début de la huitième patrouille conjointe russo-turque dans le nord de la Syrie. La patrouille a démarré à 10h06 dans la zone frontalière située à quelques kilomètres au […] L’ottava pattuglia russo-turca inizia a lavorare in Siria Александра Донцова 1. Siria Il ministero della Difesa russo riferisce che l’ottava pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha iniziato i lavori. La pattuglia ha iniziato a lavorare alle 10.06 nella […] En Siria se puso en marcha el octavo patrullaje conjunto realizada por Rusia y Turquía Александра Донцова 1.Siria El Ministerio de Defensa de la Federaciónde Rusia informa que el octavo patrullaje conjunto realizado por la policía militar rusa y la Fuerza Armada de Turquía se puso en marcha en la región fronteriza situada a unos […] Lo scontro tra nazionalisti e l’esercito di Kiev Александра Донцова 1. Lo scontro tra nazionalisti ucraini e personale militare della 92a brigata separata meccanizzata delle forze armate a nord-ovest di Yasinovataya ha portato alla morte di almeno quattro combattenti del complesso, secondo […] Gli attacchi in Siria Александра Донцова A seguito di un triplo attacco terroristico nella città siriana di Kamyshli, nel nord della Siria, nella provincia di Hasaka, il numero di vittime ha raggiunto sette persone, ferendone 70. I nostri corrispondenti di guerra, […] 18 mila rifugiati ritirati dal campo di Rukban Александра Донцова 1. Siria Più di 18 mila rifugiati sono stati rimossi dal campo di Rukban in Siria grazie alle azioni del governo siriano e all’assistenza russa, ha affermato Yuri Borenkov, capo del Centro russo per la riconciliazione […] 18 mil refugiados fueron evacuados del campo “Rukban” Александра Донцова 1.Siria Las Noticias de RIA con referencia a Yuri Borenkov, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto ruso y el control de la circulación de los refugiados, informan que más de 18 mil refugiados fueron […]
ANNA-NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх