Home / NEWS  / in Italian  / Nel RPD hanno impedito la provocazione delle forze armate dell’Ucraina

Nel RPD hanno impedito la provocazione delle forze armate dell’Ucraina

I militari del RPD hanno impedito un attacco delle Forze armate dell’Ucraina alla Missione OSCE, ha detto il rappresentante ufficiale del comando operativo della repubblica, Daniil Bezsonov. Secondo lui, l’auto dell’OSCE era sulla rotta di pattuglia. Le forze di sicurezza hanno cercato di gettare via due mine dal drone. I militari del RPD hanno rilevato e abbattuto il veicolo in tempo. Bezsonov ha sottolineato che lo scopo del sabotaggio era di accusare l’attacco del RPD e provocare una risposta internazionale. Più tardi, è stato fatto un secondo tentativo di commettere sabotaggi, ha aggiunto. «Conoscendo con certezza che nella zona dell’insediamento di Dolomitnoye, i membri dell’OSCE stanno portando avanti il ​​lavoro, il comandante della 30a brigata meccanizzata Garaz ha emesso un ordine per aprire il fuoco di mortaio in questa zona», ha detto il funzionario e ha aggiunto che l’esercito del DPR non ha risposto al fuoco provocatorio, riferisce RIA Novosti.

La coalizione guidata dall’Arabia Saudita ha inflitto attacchi aerei alle posizioni dei ribelli ussiti che sono sostenitori del movimento Ansar Allah nella capitale dello Yemen, riferisce Sanaa, Al Arabiya TV. I colpi della coalizione furono inflitti su basi militari e veicoli Houthit — camion militari. Ricordiamo che lo Yemen è immerso nella guerra civile dal 2014, ci sono combattimenti tra forze governative e ribelli, gli ussiti. Ora la capitale dello stato di Sana’a è sotto il controllo delle milizie Ansar Allah. Dopo gli attacchi degli ussiti e dei media che li sostenevano, molte segnalazioni di bambini morti arrivarono a seguito delle incursioni aeree.

Kiev continuerà a inviare navi attraverso lo Stretto di Kerch, poiché rifiutare di passare significherebbe che l’Ucraina sta rifiutando il Mare di Azov e i suoi territori. Lo ha affermato il ministro della Difesa dell’Ucraina Stepan Poltorak, riporta NewsOne. Poltorak ha indicato che tali tentativi dovrebbero essere intrapresi solo dopo che la Marina e i partner internazionali dell’Ucraina sono pronti per questo, riferisce RIA Novosti.

Il ministro della Difesa del Sudan Awad ibn Auf giovedì sera ha prestato giuramento come capo del consiglio militare del paese, riferisce RIA Novosti riferendosi al canale televisivo Al-Arabiya. Il suo vice era il capo dello staff, Kemal Abdel Maaruf. Ricordiamo, l’11 aprile, un colpo di stato militare avvenne in Sudan, il presidente Omar al-Bashir si dimise. La polizia nazionale ha annunciato il rilascio di tutti i prigionieri politici. Successivamente, il ministro della Difesa del Sudan Awad ibn Auf ha dichiarato che il presidente Omar al-Bashir è stato arrestato e che il potere è passato al consiglio militare, che avrebbe governato lo stato per due anni.

Il movimento dei talebani afgani (illecito nella Federazione Russa) ha annunciato l’inizio dell’offensiva annuale della primavera — Operazione Vittoria. «Il nostro impegno per la jihad non viene eseguita anche se una parte significativa della nostra patria liberata dai nemici, le forze di occupazione straniere continuano a fornire influenza militare e politica nella nostra nazione musulmana». — conduce «Interfax» una dichiarazione di movimento diffuso. Gli obiettivi dell’operazione Vittoria, che sarà condotta in tutto l’Afghanistan, sono «lo sterminio dell’occupazione» e «la pulizia della nostra patria musulmana dall’invasione e dalla corruzione», dice. A sua volta, un rappresentante del Ministero della Difesa dell’Afghanistan ha osservato a questo proposito che la dichiarazione dei talebani è «pura propaganda». I talebani non saranno in grado di raggiungere i loro obiettivi maligni e tutte le loro operazioni sono destinate a sconfiggere, come hanno fatto negli anni precedenti «, ha detto.

Il presidente francese Emmanuel Macron si è detto contrario all’apertura dei negoziati commerciali tra l’Unione europea e gli Stati Uniti, poiché l’amministrazione di Donald Trump non segue le disposizioni dell’accordo di Parigi sul clima. Secondo Macron, «la Francia si oppone all’inizio dei negoziati commerciali con gli Stati Uniti, che sono al di fuori del quadro dell’accordo di Parigi», riferisce TASS. Dopo questo, il ministro francese per la transizione ecologica, Francois de Rugee, ha dichiarato che Parigi è contraria al mandato della Commissione di negoziare con gli Stati Uniti in materia commerciale. «Probabilmente, la Francia sarà l’unico paese che voterà contro», ha affermato Agence France-Presse, rappresentante dell’amministrazione di Macron. Ha anche sottolineato la pressione di Washington sulle questioni commerciali e il suo rifiuto di rivedere i doveri precedentemente imposti. In precedenza, Trump ha confermato la sua disponibilità ad introdurre dazi sulle merci provenienti dall’UE in risposta alle sovvenzioni dell’UE per il costruttore di aeromobili Airbus.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)