Risultati della settimana. Donbass

  
0

1. L’inviato speciale del presidente dell’OSCE, Martin Saidik, ha dichiarato che i partecipanti al gruppo di contatto Donbass hanno concordato una tregua indefinita a partire dal 21 luglio.

2. Kiev ha concordato contemporaneamente con la RPL di iniziare a riparare il ponte distrutto dalle forze di sicurezza ucraine vicino alla Stanitsa Luganskaya. Il rappresentante della Russia nel gruppo di contatto, Boris Gryzlov, ne ha informato dopo l’incontro dei partecipanti al gruppo di contatto e ai suoi sottogruppi di lavoro. «Le parti hanno anche assunto l’impegno che il ponte sarà utilizzato esclusivamente per scopi civili», ha detto Tass citando Gryzlov.

3. Il 17 luglio, il distretto di Kuibysev di Donetsk si è di nuovo trovato sotto il fuoco dei militanti ucraini. Un residente pacifico è stato ucciso, due asili e edifici residenziali hanno sofferto.

4. I militari ucraini hanno erroneamente distrutto le posizioni dei loro colleghi, cercando di utilizzare un nuovo tipo di arma, ha detto il rappresentante ufficiale del comando operativo della Repubblica popolare di Donetsk, Daniil Bezsonov. Secondo lui, la scorsa settimana, i militari della 35a brigata delle Forze armate dell’Ucraina hanno usato le installazioni di sminamento UR-77 due volte nelle zone residenziali di Dokuchaevsk. Bezsonov ha spiegato che le forze di sicurezza hanno lanciato un proiettile senza il cavo del freno necessario per il corretto funzionamento delle munizioni. Le perdite civili sono state evitate.

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

I militanti non fanno uscire i locali da Idlib Александра Донцова 1. Siria I militanti di gruppi antigovernativi nella provincia di Idlib, nel nord della Siria, non rilasciano residenti locali in territori controllati dal governo, ha dichiarato il generale di brigata dell’esercito […] L’Ucraina ha rifiutato di firmare la formula di Steinmeier Александра Донцова 1. Afghanistan L’esplosione nella città di Kalat, nel sud dell’Afghanistan, ha ucciso 12 persone, più di 60 sono rimaste ferite, riferisce Tolo News. Un ordigno esplosivo sparò in un’auto parcheggiata vicino […] Les réfugies du camp d’Al-Roukban seront évacués en 30 jours Александра Донцова 1.L’Arabie saoudite Mercredi, le ministère saoudien de la Défense envisage de fournir des preuves de l’implication de l’Iran dans les attaques contre les installations pétrolières saoudiennes, rapporte la […] Flüchtlinge aus dem Rukban-Lager werden innerhalb von 30 Tagen zurückgezogen Александра Донцова 1. Saudi-Arabien Am Mittwoch wolle das saudische Verteidigungsministerium nachweisen, dass der Iran in Angriffe auf saudische Erdölraffinerien verwickelt sei, berichtete der Fernsehsender Al Ihbaria. Relevante Dokumente […] I rifugiati dal campo Rukban saranno rimossi entro 30 giorni Александра Донцова 1. Arabia Saudita Mercoledì scorso, il Ministero della Difesa saudita ha in programma di fornire prove del coinvolgimento dell’Iran negli attacchi alle strutture petrolifere saudite, ha riferito Al Ihbaria. Secondo lui, […] En 30 días los refugiados del campamento “Rukban” serán retirados Александра Донцова 1.Arabia Saudita El canal de televisión Al Ihbaria informa que el miércoles el Ministerio de Defensa de Arabia Saudita tiene intenciones de presentar pruebas que demuestren la participación de Irán en los ataques contra las […] the refugees from the Rukban camp will be evacuated within 30 days Александра Донцова 1. Saudi Arabia On Wednesday, the Saudi Ministry of Defense plans to publish the evidence of Iranian involvement in the attacks on Saudi oil facilities — »Al Ihbaria» reports. According to the »Al […] Aggravamento della situazione al confine tra Tagikistan e Kirghizistan Александра Донцова 1. USA Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che gli attacchi agli impianti petroliferi in Arabia Saudita sembrano indicare l’Iran, ma un’indagine è ancora in corso. Secondo lui, gli Stati […] I militanti impediscono ai rifugiati di lasciare la zona di Idlib Александра Донцова 1. Siria Gruppi armati illegali hanno bloccato il lavoro del corridoio umanitario di Abu al-Duhur nella zona di de-escalation di Idlib, impedendo ai rifugiati di sfuggire alla minaccia dell’uso di armi, ha affermato il […]
Наверх Наверх